Notizie dalla giunta

Sociale: Riccardi, ok idoneità a Piccolo Cottolengo Don Orione

Trieste, 19 feb - La Giunta regionale ha rilasciato l'idoneità al funzionamento come residenza protetta per disabili e comunità alloggio allo storico istituto Piccolo Cottolengo di Don Orione, di Santa Maria la Longa (Udine).

"Si tratta di un momento di significativa importanza - ha commentato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi - che riconosce il percorso di ristrutturazione e riorganizzazione perpetrato dal Piccolo Cottolengo in questi anni e che oggi lo vedrà operare nel pieno riconoscimento della qualità dei suoi servizi di assistenza".

"È stato riconosciuto - ha evidenziato Riccardi - il grande impegno dei padri Orionini, dei professionisti sanitari e dei volontari che contribuiscono all'attività di questo centro, ormai un luogo simbolo per la sua comunità e per tutto il suo territorio, che ora vede istituzionalizzato il suo funzionamento come residenza protetta per disabili e come comunità alloggio".

La storia del Piccolo Cottolengo Don Orione inizia nel 1944 con una donazione di alcune proprietà, site nel comune di Santa Maria la Longa, ai padri Orionini che, ispirandosi alla carità di Don Orione, assistevano ragazzi orfani e abbandonati spesso con capacità fisiche e psichiche compromesse.

In tempi più recenti, l'istituto, sostenuto da interventi che ne hanno ricomposto l'architettura e riconfigurato l'organizzazione, ha adeguato le strutture all'accoglienza di due tipologie di persone in stato di fragilità. Da una parte, infatti, l'offerta del Piccolo Cottolengo presenta ora una residenza protetta per disabili costituita da tre nuclei che, in totale, possono ospitare fino a 68 persone. Dall'altra parte è stata costituita una comunità alloggio, sempre suddivisa in nuclei abitativi, in questo caso quattro, la cui ospitalità complessiva raggiunge i 52 posti letto.

Il Piccolo Cottolengo friulano Don Orione di Santa Maria la Longa, grazie al sostegno della Regione, nel corso degli anni ha adeguato alle normative in vigore gli impianti antincendio e la dotazione antinfortunistica e ha attuato interventi per il superamento delle barriere architettoniche, riconvertendo strutturalmente padiglioni, aree residenziali e strutture a supporto dell'attività di assistenza.

ARC/COM/fc
 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale: Riccardi, ok idoneità a Piccolo Cottolengo Don Orione

TriestePrima è in caricamento