SOCIO-SANITARIO: APPROVATA PROGRAMMAZIONE LOCALE PER 2016

Trieste, 29 gen - La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alla Salute Maria Sandra Telesca, ha approvato in via definitiva anche per il 2016 l'impianto metodologico generale, le modalità di governance  e di integrazione socio-sanitaria del percorso di Programmazione locale iniziato nel 2013, sulla base di quanto previsto dalle Linee guida per la predisposizione dei Piani di Zona (PdZ) nel 2012, confermandone gli obiettivi regionali di integrazione socio-sanitaria e sociali.

"Il proseguimento dei Piani di Zona anche per il 2016 consente ai territori di operare in continuità con quanto fatto fino ad ora, in attesa delle future indicazioni", spiega Telesca, aggiungendo che "nuovi obiettivi regionali saranno dati a partire dal 2017, a seguito della valutazione del periodo 2013-2015 e della predisposizione del Piano sociale, considerando anche i cambiamenti legati alle Riforme del Sistema sanitario e delle Autonomie locali".

Le ultime Linee annuali di gestione hanno già confermato per il 2016 gli obiettivi e le azioni intraprese nelle aree di integrazione socio-sanitaria nel triennio di programmazione 2013-2015. Gli obiettivi riferiti alle misure di contrasto alla povertà - integrazione con le Politiche del Lavoro (obiettivo 9) e all'area Famiglia e genitorialità (obiettivo 10) presentano una parziale modifica che integra la nuova misura attiva di Sostegno al reddito, approvata dalla Regione nel corso del 2015, nell'obiettivo 9 sul tema del Contrasto alla povertà e la previsione di un nuovo bando regionale per l'Associazionismo familiare nell'obiettivo 10 su area Famiglia.

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

Torna su
TriestePrima è in caricamento