rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Notizie dalla giunta

Solidarietà: Riccardi, Colletta alimentare da 25 anni aiuta chi soffre



Trieste, 22 nov - "Dobbiamo ringraziare le realtà che, come la Fondazione Banco Alimentare, aiutano in modo concreto le persone in difficoltà. Un impegno sincero e costante, testimoniato dal traguardo dei 25 anni raggiunto quest'anno dalla Giornata nazionale della Colletta alimentare, cui va tutto il nostro apprezzamento. Un grande momento di solidarietà che finalmente potrà svolgersi nuovamente in presenza sabato 27 novembre grazie alle misure messe in atto per contrastare la diffusione della pandemia".

Lo afferma il vice governatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi.

Manifestazione con cui la Fondazione Banco Alimentare aderisce alla Giornata mondiale dei poveri 2021 indetta da Papa Francesco, la Giornata nazionale della Colletta alimentare vedrà circa settemila volontari presenti sabato in 500 punti vendita sparsi in Friuli Venezia Giulia.

I volontari, nel pieno rispetto di tutte le normative anti-Covid, inviteranno i clienti ad acquistare prodotti a lunga conservazione come omogeneizzati alla frutta, tonno e carne in scatola, olio, legumi e pelati.

"Gli alimenti raccolti - spiega Riccardi - saranno destinati alle strutture caritative del territorio che assistono migliaia di persone in situazione di disagio e di sofferenza".

"Chi lo volesse - aggiunge il vice governatore - potrà inoltre partecipare anche alla Colletta con una donazione on-line che poi sarà convertita in prodotti alimentari di primaria necessità".

La spesa, infatti, potrà essere donata dal 29 novembre al 10 dicembre su Amazon.it/bancoalimentare e fino al 5 dicembre anche attraverso le Charity Card di Epipoli - da 2, 5 o 10 euro - che potranno essere acquistate nei supermercati aderenti all'iniziativa oppure online sul sito www.mygiftcard.it. ARC/RT/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: Riccardi, Colletta alimentare da 25 anni aiuta chi soffre

TriestePrima è in caricamento