rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Sostegni: oltre 1,5 mln per piscine e impianti sportivi

Risorse anche per mitigare l'impatto degli aumenti dei costi dell'energia

Udine, 13 mag - Sono oltre 1,5 mln di euro i contributi che potranno essere utilizzati dai gestori di piscine e impianti sportivi nell'ambito delle misure a sostegno delle categorie economiche particolarmente colpite dall'emergenza epidemiologica da Covid-19 e per mitigare l'effetto del caro bollette. A fine mese sarà aperto il canale contributivo. Lo ha stabilito la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Attività produttive e Turismo, che oggi ha approvato un ulteriore elenco di codici Ateco ammissibili a contribuzione e relativi a contributi stimati a valere sul secondo bando (misure a sostegno delle categorie economiche particolarmente colpite dall'emergenza epidemiologica da Covid-19 Dl 41/2021, art.26), da attivare nell'ambito del Secondo canale contributivo previsto dalla normativa statale, che ha già permesso l'emissione di un primo avviso e che vedrà liquidati a breve 950 beneficiari per un valore di contribuzione pari a oltre 6,5 mln.

La dotazione del nuovo bando è pari a 1.549.674,40 euro e deriva dai fondi residuati del primo avviso.

La scelta di ampliare la platea dei codici Ateco, secondo l'assessore, nasce anche dalla necessità di dare un sostegno a quelle realtà già penalizzate dalle misure restrittive legate alla pandemia e che ora soffrono anche del caro bollette.

Con la delibera si intende dare supporto, quindi, ad ulteriori soggetti iscritti nel Registro delle imprese che gestiscono piscine, palestre, impianti sportivi polivalenti. È prevista l'apertura del canale contributivo a fine mese.

Nella delibera viene precisato che non potranno essere ammessi a contribuzione sul bando i beneficiari delle risorse erogate sul primo canale contributivo e sul primo bando del secondo canale. Inoltre, per garantire l'immediata fruibilità degli incentivi, questi saranno erogati a fondo perduto fino all'esaurimento delle risorse statali assegnate.

Nel caso in cui le domande presentate non dovessero esaurire tutta la dotazione disponibile, i valori di contributo stimati riferiti ai nuovi codici ammessi potranno essere rideterminati in aumento fino alla percentuale media di rideterminazione massima del 19,08%, in congruenza con la stessa applicata sul primo canale contributivo e sul primo bando emesso sul secondo canale.

Nel dettaglio i codici Ateco e i contributi stimati sono i seguenti: gestione di piscine 25.000 euro (codice 93.11.20), gestione di impianti sportivi polivalenti 15.000 euro (codice 93.11.30), gestione di altri impianti sportivi 15.000 euro (codice 93.11.90), gestione di palestre 5.000 euro (codice 93.13.00). ARC/LP/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegni: oltre 1,5 mln per piscine e impianti sportivi

TriestePrima è in caricamento