SOSTEGNO A REDDITO: INTESA PER INTEGRAZIONE TRA MISURE STATO E FVG

Trieste, 18 novembre - La Misura attiva di sostegno al reddito istituita in Friuli Venezia Giulia nel luglio 2015 per iniziativa della Giunta regionale è destinata a integrarsi con la misura nazionale di contrasto alla povertà, denominata Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA). Lo prevede il Protocollo d'intesa, sottoscritto oggi digitalmente dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti e dalla presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, che di fatto consentirà di ampliare la platea dei beneficiari e incrementare il beneficio concesso.

La Misura attiva di sostegno al reddito consiste in un intervento monetario, erogato nell'ambito di un percorso concordato e definito attraverso la firma di un Patto di inclusione sociale finalizzato a superare le condizioni di difficoltà anche attraverso corsi di formazione e riqualificazione professionale.

Il SIA è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un aiuto economico alle famiglie in condizioni disagiate. Già sperimentato in alcune grandi città, lo scorso maggio è stato completamente ridisegnato ed esteso a tutto il territorio nazionale. Da qui l'esigenza di un allineamento tra i due diversi provvedimenti.

"L'Accordo sottoscritto oggi con il ministro Poletti - ha spiegato la presidente Serracchiani - è particolarmente importante. In Friuli Venezia Giulia ci siamo mossi per tempo con la Misura attiva di sostegno al reddito, che assiste le persone maggiormente in difficoltà attraverso un Patto: li aiutiamo affinché possano migliorare le loro condizioni di vita, chiedendo contestualmente anche il loro impegno". "Ora anche a livello nazionale il Governo ha previsto la cosiddetta SIA, ovvero il Sostegno all'Inclusione Attiva. Dobbiamo mettere insieme le due misure.  È questo il motivo per cui oggi abbiamo siglato questo Accordo".

Già lo scorso mese di settembre la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute Maria Sandra Telesca, aveva approvato una serie di modifiche al Regolamento per l'attuazione della Misura di sostegno al reddito, per uniformarlo a quanto previsto dal Governo nazionale. Sul piano concreto, l'intesa siglata oggi tra Stato e Regione prevede che ai beneficiari della Misura regionale sia garantito quanto previsto in Friuli Venezia Giulia mediante integrazione degli importi corrisposti dallo Stato.

Per tutti i cittadini residenti in Friuli Venezia Giulia la domanda per ottenere il contributo dovrà essere presentata al Servizio sociale del Comune su un modello unico, che sarà predisposto d'intesa tra Stato, Regione e INPS, e dovrà contenere tutte le informazioni necessarie. Ai beneficiari verranno consegnate carte di pagamento sulle quali saranno accreditati con cadenza bimestrale gli importi spettanti. "Sono convinta - ha concluso la presidente Serracchiani - che si tratterà di un ulteriore aiuto che arriverà sul nostro territorio".

ARC/PPD



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, supporto Confindustria Pn accelera campagna in Fvg

  • Cultura: Gibelli, mostra Manara a Paff di Pn segnale per ripartenza

  • Terremoto: Fedriga, riscoprire il senso di comunità

  • Turismo: Bini, 36 mln per infrastrutture e impianti montagna

  • Terrorismo: Zannier, bene Stato garantisca giustizia a vittime

Torna su
TriestePrima è in caricamento