rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Notizie dalla giunta

Sostenibilità: Rosolen, i capitali sono famiglia, persona e comunità

Trieste, 17 mar - "L'azione della Regione è diretta a sviluppare il tema della sostenibilità puntando sul capitale umano, sulla famiglia e sulla comunità, in un quadro in cui la vera rivoluzione in atto è la creazione di reti avendo la consapevolezza che tutto non finisce all'interno della dimensione del capitale economico". Lo ha detto oggi a Trieste l'assessore regionale al Lavoro, Istruzione e Famiglia Alessia Rosolen nel corso della tappa regionale del Salone della Csr (Responsabilità sociale d'impresa) e dell'Innovazione sociale. L'assessore ha sottolineato come all'interno del concetto di sostenibilità vi sia anche la "riscoperta del valore del servizio pubblico", intesa non come un ritorno al passato, ma come una valorizzazione del ruolo degli enti e delle istituzioni sul territorio, in una strategia sostenibile capace di valutare i costi e i benefici delle scelte da intraprendere. "Si tratta - ha spiegato Rosolen - di un'idea di sostenibilità che mira a superare la dimensione strettamente legata all'ambito ecologico allargandola alle decisioni che afferiscono ai tre 'capitali': umano, familiare e di comunità". Come ha rilevato l'assessore, quindi, anche le questioni legate al calo demografico, all'innovazione della Pubblica amministrazione e al ruolo che la politica deve avere in questi passaggio rientrano nei percorsi che confluiscono nel concetto di sostenibilità. Entrando nel merito Rosolen ha puntualizzato che nella Pubblica amministrazione è complicato, se non impossibile, attuare delle rivoluzioni repentine e radicali. "Dobbiamo mirare - ha detto - a un accompagnamento dei cambiamenti innovativi, come ad esempio quelli finanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza". Relativamente alla transazione ecologica l'assessore ha ricordato la collaborazione tra Regione e Area science park. "Siamo anche impegnati - ha detto Rosolen - affinché i bilanci delle aziende private prevedano una quota destinata all'impatto sociale, inoltre puntiamo a valorizzare le opportunità offerte dal lavoro agile". Infine l'assessore, rivendicando la capacità dell'Amministrazione regionale - "testimoniata dai risultati conseguiti in questa legislatura" - di governare questi temi avendo una visione strategica chiara e definita, ha ribadito la richiesta fatta allo Stato centrale di ottenere ulteriori competenze al fine di mettere atto azioni ancora più incisive a favore di un sviluppo sostenibile "per una crescita, non solo economica, ma anche sociale dell'intera comunità regionale". ARC/GG/pph


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostenibilità: Rosolen, i capitali sono famiglia, persona e comunità

TriestePrima è in caricamento