SPIAGGE: PERONI, REGIONE FVG VIGILERÀ SU RAPIDO PERCORSO LEGISLATIVO

Trieste, 14 luglio - "Vigileremo attivamente affinché il percorso legislativo necessario avvenga nel modo più rapido e condiviso, ben consapevoli del rilievo che, per l'economia regionale, rivestono gli interessi delle imprese e dei lavoratori che operano in questo settore strategico".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Finanze del Friuli Venezia Giulia Francesco Peroni, commentando la sentenza della Corte di Giustizia dell'Unione Europea, in base alla quale concessioni demaniali marittime non possono essere rinnovate automaticamente e vanno messe a gara.

Per Peroni, "la pronuncia della Corte di Giustizia dell'Unione Europea non giunge inattesa, tanto che i riflessi che ne sarebbero potuti derivare erano da tempo all'esame congiunto delle Regioni interessate, inclusa la nostra. In tale consapevolezza, del resto, le Regioni avevano già avviato da molti mesi un assiduo dialogo con il Governo, volto a monitorare l'evolversi dello scenario e a trovare una soluzione".

"Compete infatti al Governo - ha osservato Peroni - provvedere con una disciplina ponte appropriata e, successivamente, con una normativa organica che sia coerente con i principi europei declinati dalla Corte. L'ipotesi di un emendamento al decreto legge sugli Enti locali appare appropriata a far fronte alla nuova situazione".

ARC/RM/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: Riccardi, primo confronto su Rar con sindacati medici

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Ristori: Bini, domani al via le liquidazioni a oltre 6mila richiedenti

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

  • Ristori: Bini, da Commissione ok a fondi per frasche, osmizze, private

  • Friulano: Roberti, 27 audiovisivi per bambini strumento grande utilità

Torna su
TriestePrima è in caricamento