Notizie dalla giunta

Sport: Anzil, Cainero fu "Enzo il magnifico" capace di far sognare Fvg

Rivoli di Osoppo, 29 ago - "Cainero fu Enzo il Magnifico per il Friuli Venezia Giulia, un uomo capace di sognare e di realizzare quei sogni con determinazione. Ci ha dimostrato che possiamo essere artefici del nostro destino e determinarlo, suscitando anche grandi emozioni, come le abbiamo vissute questa sera" Con queste parole il vicegovernatore con delega a Sport e cultura Mario Anzil ha reso omaggio al patron del ciclismo regionale Enzo Cainero a cui è stata dedicata la serata di presentazione della seconda tappa del 59° Giro ciclistico internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, nell'Auditorium della Fantoni a Rivoli di Osoppo. Proprio dal piazzale antistante l'industria, di cui Cainero fu consigliere di amministrazione per 47 anni, venerdì 1 settembre alle 12:30 prenderà il via la seconda tappa del Giro, 156 chilometri di tracciato collinare che si chiuderà sotto il castello di Colloredo di Monte Albano. Anzil, dopo aver portato i saluti del governatore Massimiliano Fedriga, ha ringraziato la Libertas Ceresetto giunta al 60mo anniversario dalla sua fondazione "una società che, come ha testimoniato il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni, è all'altezza di gestire al meglio queste manifestazioni". Il vicegovernatore ha ricordato Cainero come "magnifico figlio della nostra terra che amava il Friuli e possedeva una adeguata visione del futuro. È guardare al futuro il modo migliore per onorarlo, per essere all'altezza dei nostri padri e dei nostri figli come lui ha sempre fatto". "Per raccogliere la sfida di Enzo Cainero - ha detto ancora Anzil - dobbiamo essere artefici del nostro destino e determinarlo, suscitando anche grandi emozioni, come in questa serata magica per il Friuli che ha saputo accendere un angolo del nostro cuore. Dobbiamo essere pronti a trarre da quell'angolo di cuore la determinazione per realizzare i nostri sogni". La presentazione, che come ha fatto notare il vicegovernatore, si è composta di passaggi di commozione e risate, è stata condotta da Dino Persello e si è aperta sulle note di "La vita è bella" di Nicola Piovani, brano preferito di Cainero e suonato dai "Petris", formazione famigliare composta da due fisarmoniche e due violini. Hanno preso la parola, tra gli altri, Paolo Fantoni, il sindaco di Osoppo Luigino Bottoni, il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni. Presenti in platea anche la moglie di Enzo Cainero, Laura, il fratello Eddi Cainero con la figlia campionessa olimpionica Chiara. Il Giro della Regione Friuli Venezia Giulia si svolgerà da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre e richiamerà in Italia i migliori talenti del ciclismo mondiale della categoria Elite e Under 23. ARC/SSA/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport: Anzil, Cainero fu "Enzo il magnifico" capace di far sognare Fvg
TriestePrima è in caricamento