Venerdì, 25 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Sport: Gibelli, impianti purificazione Asu investimento per futuro

Udine, 8 mag - "L'investimento che l'Associazione Sportiva Udinese (Asu) ha fatto grazie al progetto che abbiamo sostenuto di concerto con il Coni nell'ambito delle Misure di sostegno per la ripartenza dei settori cultura e sport è molto importante: è stato immaginato inizialmente come aiuto per le associazioni sportive dilettantistiche che hanno mantenuto aperte le strutture nel periodo più severo dell'emergenza, ma nel tempo il progetto si è evoluto ed è diventato lo strumento per investimenti a lungo termine, in grado di dotare le palestre di impianti utili anche quando questa pandemia ci avrà lasciato". Lo ha sottolineato oggi l'assessore regionale allo Sport, Tiziana Gibelli, intervenendo in videoconferenza alla cerimonia di inaugurazione di sei purificatori d'aria di nuova generazione installati in sala scherma e nella palestra della ginnastica artistica del PalaFiditalia di Udine. Con una spesa di 25 mila euro, coperta in buona parte da finanziamento regionale (17.500 euro) nell'ambito delle misure a favore delle società regionali affiliate alle Federazioni Sportive e finanziati tramite il Coni Fvg, l'Asu ha installato sei purificatori completi di filtro FF9, filtro assoluto HEPA H13, che garantiscono un'efficienza del 99,95% sul particolato in sospensione. L'inaugurazione si è svolta alla presenza del presidente del Coni Fvg Giorgio Brandolin, dell'assessore comunale allo sport Antonio Falcone, del direttore generale di Asu Nicola Di Benedetto e del presidente Alessandro Nutta. Da ottobre Asu ha continuato a garantire allenamenti per 450 agonisti. "Purtroppo restano esclusi circa 550 altri allievi, ma siamo fiduciosi per il futuro. Lo siamo - ha affermato Nutta - anche grazie all'importante aiuto che ci è arrivato con questo contributo, per il quale non possiamo che ringraziare. Aver potuto installare questo sistema di purificazione di ultima generazione, che prossimamente sarà montato anche in sala ritmica e in reception è un'ulteriore forma di tutela nei confronti di chi si allena in Asu". Un plauso per l'efficiente utilizzo dei fondi è giunto dal presidente del Coni regionale Brandolin, che ha ricordato come il Friuli Venezia Giulia sia stata la regione più pronta a utilizzare le risorse disponibili. "Asu assieme ad altre realtà, come ad esempio la Pallacanestro Pordenone o la piscina Bianchi di Trieste, ha saputo con lungimiranza progettare un investimento che servirà anche per il futuro, contribuendo a rendere i nostri ambienti sicuri e sanificati professionalmente. Ringrazio i dirigenti di questa associazione che lavorano per grandi risultati sportivi ma anche, con immutata dedizione, a favore - ha concluso Brandolin - del mondo della disabilità". ARC/EP/gg


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport: Gibelli, impianti purificazione Asu investimento per futuro

TriestePrima è in caricamento