Giovedì, 28 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Sport: Gibelli, impianto atletica Aviano auspicio per la ripresa

Aviano, 17 apr - "L'inaugurazione della pista di atletica ad Aviano è un buon auspicio così come lo sono le ultime notizie sul fronte epidemico che ci fanno ben sperare per poter ragionare sulla ripresa della nostra quotidianità, tenendo comunque sempre ben presente che dobbiamo continuare ad agire con la responsabilità individuale per il bene della collettività così da contrastare la diffusione del virus". Lo ha detto oggi all'inaugurazione della pista di atletica leggera adiacente all'istituto comprensivo Padre Marco d'Aviano, l'assessore regionale allo Sport, Tiziana Gibelli. "Il rifacimento della pista era necessario - ha sottolineato Gibelli - considerando anche la fruibilità della struttura da tutti i Comuni della pedemontana ma non solo". L'assessore regionale ha poi rimarcato il ruolo della cultura e dello sport "come aspetti essenziali della nostra vita. L'attività sportiva è benessere, ai giovani insegna le regole, a lavorare in gruppo negli sport di squadra, l'uno con l'altro e per l'altro, mentre nelle discipline individuali offre l'opportunità di capire come superare i propri limiti per migliorare". Una cerimonia per Gibelli di "ottimo auspicio in un momento in cui la nostra regione è in una fase di controllo dell'epidemia che auspico si mantenga grazie ai comportamenti di ciascuno di noi". Come è stato spiegato nel corso della manifestazione, quello inaugurato oggi è un impianto ufficiale di classe ridotta, con un anello a 4 corsie da 200 metri, un rettilineo da 100 metri a 6 corsie e le pedane dei salti: lungo, triplo e alto oltre ai lanci del peso e del vortex/giavellotto. Un esempio raro per dimensioni e caratteristiche che potrà ospitare le discipline previste dai giochi sportivi studenteschi e coprire ufficialmente le attività previste dalla Federazione italiana di atletica leggera (Fidal), in particolare, per il settore promozionale e giovanile oltre ad offrire, dopo oltre 50 anni, l'occasione di svolgere la disciplina sportiva su un impianto omologato a tali fini. I lavori, iniziati a giugno del 2020, come ha illustrato Matteo Redolfi consigliere delegato alla Mobilità sostenibile del Comune di Aviano, sono stati assegnati all'impresa Bozzetto di Brugnera, per un importo complessivo di 350 mila euro. Il taglio del nastro, avvenuto nel rispetto delle disposizioni anti Covid e con la benedizione di don Franco Corazza, ha previsto anche un meeting di atletica leggera, limitato ad un numero di atleti, con gare sugli 80, 600 e 800 metri, salto in lungo, getto del peso e staffetta 4x200 metri. Presente all'evento anche Stefano Mei, presidente della Fidal ed ex mezzofondista azzurro, campione europeo dei 10.000 a Stoccarda 1986 oltre ai consiglieri regionali Chiara Da Giau, Mara Piccin, Stefano Turchet, Mauro Capozzella. "E' un impianto sportivo - ha detto Mei - che può essere considerato un punto di riferimento per tutto il territorio italiano, è una soluzione ideale perché può essere fruito dalla fascia giovanile per la quale è omologato. E' importante utilizzare questi cosiddetti mini impianti anche considerando la valenza sociale dell'atletica. Un simbolo positivo per la ripartenza di tutti gli sport". Soddisfazione è stata espressa anche dal primo cittadino di Aviano, Ilario De Marco Zompit. "Inauguriamo oggi una struttura molto attesa che si colloca al centro di quella che sarà la cittadella dello studio che vedrà la realizzazione della nuova scuola primaria e della biblioteca di prossimo avvio. In questo contesto l'impianto contribuirà ad avvicinare i giovani allo sport". A testare la pista con una prima simbolica corsa, Giorgio Redolfi, ex campione di atletica avianese, e l'atleta non vedente Tullio Frau. ARC/LP/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport: Gibelli, impianto atletica Aviano auspicio per la ripresa

TriestePrima è in caricamento