Sport: Gibelli, necessaria norma per accelerare lavori negli impianti

Misura velocizzerebbe interventi al Tognon di Fontanafredda

Fontanafredda, 16 giu - "Cercheremo di studiare una norma generale che consenta alle associazioni sportive di poter aver la titolarità a compiere i lavori di adeguamento delle strutture comunali, superando così l'impasse che farebbe slittare in avanti i tempi per il completamento delle opere. Ciò andrebbe a vantaggio anche della sistemazione dello stadio di Fontanafredda che potrebbe ospitare, in tempo utile, anche il Pordenone calcio".

Lo ha detto quest'oggi l'assessore regionale allo Sport Tiziana Gibelli nel corso del sopralluogo compiuto sul terreno di gioco dello stadio "Omero Tognon" di Fontanafredda. Accompagnata dal sindaco Michele Pegolo, dall'assessore allo Sport del Comune di Pordenone Walter de Bortoli, dal presidente regionale del Coni e quello della Figc Giorgio Brandolin ed Ermes Canciani nonchè dai rappresentanti delle società calcistiche del Pordenone e Fontanafredda e da numerosi consiglieri regionali di maggioranza ed opposizione, all'esponente dell'esecutivo sono state illustrate le necessità che ancora servono affinchè nell'impianto locale si possano disputare le partite di una formazione di serie B qual è il Pordenone, attualmente ospitato al Rocco di Trieste per le gare casalinghe.

Come è emerso nel corso dell'incontro, uno dei nodi principali è quello legato al "fattore tempo" per concludere tutti gli interventi il prima possibile. "Per questo motivo - ha spiegato l'assessore Gibelli - ci dovremo concentrare sulla redazione di una norma generale che acceleri i tempi non solo per portare avanti gli interventi in questo impianto ma anche per tutti gli altri presenti in Friuli Venezia Giulia che hanno ricevuto anche fondi regionali per la loro ristrutturazione. Agire in questo modo porterebbe benefici non solo alle società sportive perché entrerebbero velocemente in possesso della struttura ma anche all'economia del territorio nel periodo post Covid perché si potrebbero spendere da subito le risorse destinate agli impianti".

"La nostra prima preoccupazione - ha quindi aggiunto l'assessore è quella di redigere e approvare la norma, che nel caso specifico di Fontanafredda, consentirebbe anche l'utilizzo immediato dei 600mila euro che il Consiglio regionale, con un emendamento a "firma lunga" alla legge Omnibus, ha già stanziato a tal riguardo. Per il Tognon, lo step successivo sarebbe quello di ottenere dalla Lega Calcio quelle deroghe necessarie ad affrontare il prossimo campionato di serie B, in attesa di completare tutti gli interventi che la struttura richiederebbe".

Infine Gibelli ha posto in evidenza il fatto che la Destra Tagliamento, sui fondi destinati all'impianto di Fontanafredda, sia riuscita a "fare squadra" superando le diversità di schieramenti. "Ancora una volta lo sport - ha detto l'assessore regionale - si è dimostrato un elemento unificante". ARC/AL/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Solidarietà: Roberti, 'S. Nicolò si mette in moto' dona tanti sorrisi

  • Covid: Riccardi, bene risposta popolazione a test aree alto contagio

  • Covid: Riccardi, a Tolmezzo valutate possibili indagini più puntuali

  • Enti locali: Roberti, Comunità collinare Friuli esempio per tutto Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento