Stabilità: Bini, Rosolen, Zannier priorità a imprese e occupazione



Udine, 26 nov - Sostegno alle imprese e all'economia del territorio nonché alla crescita dell'occupazione attraverso le politiche attive del lavoro sono i principali obiettivi dei provvedimenti contenuti nella manovra di bilancio che sono stati illustrati alla II Commissione consiliare dagli assessori regionali alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, al Lavoro e Istruzione, Alessia Rosolen, e alle Risorse agroalimentari e montagna, Stefano Zannier, ciascuno per la propria parte di competenza.

Per quanto attiene alle Attività produttive e turismo, il budget complessivo del 2021 ammonta a 130 milioni di euro, comprendendo in questa cifra i 24,6 milioni di euro stanziati con le misure finanziarie urgenti votate dall'Aula mercoledì. "Alcune misure verranno concretizzate con la legge SviluppoImpresa che porteremo in Consiglio regionale nei primi mesi dell'anno" ha detto Bini, aggiungendo che "un provvedimento specifico riguarderà la proroga delle sezioni anticrisi, mentre ulteriori fondi verranno assegnati ai Cata per scorrere le graduatorie sui bandi di ammodernamento tecnologico e per le micro imprese". Altre risorse verranno distribuite nel corso dell'anno a Confidi e Cata a sostegno delle Pmi e dell'accesso al credito. Quanto al comparto turistico, Bini ha confermato l'impegno a sostenere il cicloturismo, che è uno dei cardini del turismo slow "che anche dopo la crisi pandemica si confermerà come uno degli assi con le maggiori potenzialità di sviluppo".

La visione post emergenziale caratterizza anche l'impronta impressa alla manovra con riferimento al settore Lavoro e Risorse agroalimentari, forestali e ittiche.

Nel primo caso, lavoro, formazione e ricerca pesano sulla manovra per 131 milioni di euro. Al lavoro vengono assegnati complessivamente oltre 17 milioni di euro di cui 8,6 come dotazione di partenza per le politiche attive. "Cerchiamo - ha detto Rosolen - di prepararci al dopo pandemia con il sostegno all'occupazione, dando seguito a provvedimenti che si sono già dimostrati efficaci quali l'incentivo alle stabilizzazioni nelle aziende, alle pluri assunzioni, all'apprendistato professionalizzante e in generale all'ingresso nel lavoro dei giovani".

Infine il pacchetto Risorse agroalimentari vale complessivamente oltre 80 milioni di euro. Anche in questo caso - come ha riferito Zannier - tra i vari provvedimenti, ampia copertura sarà riservata agli investimenti delle imprese, anche con nuove linee finanziarie, e agli interventi nelle aree fragili". ARC/SSA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, dopo taglio su vaccini serve riequilibrio tra Regioni

  • Covid: Riccardi, da 19/01 vaccinazioni solo per richiamo seconda dose

  • Università: Rosolen, rete veloce a servizio sistema scientifico Fvg

  • Rischio idrogeologico: Riccardi, per Tarcento progetto importante

  • Digitale: Callari, obiettivo transazioni telematiche Enti locali Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento