Stabilità: Gibelli, 3 mln euro per Art bonus nel triennio 2020-22

Trieste, 12 dic - "I provvedimenti più rilevanti inseriti nella Stabilità in materia di cultura e sport sono due novità di quest'anno: l'Art bonus, per il quale sono stati stanziati 3 milioni di euro per il periodo 2020-22, e il Museo etnografico di storia sociale per il quale l'investimento è di 1.490.000 euro su tre anni".

Lo ha detto oggi a Trieste l'assessore a Cultura e Sport del Friuli Venezia Giulia, Tiziana Gibelli, nel corso della seduta del Consiglio regionale dedicata all'approvazione della legge di Stabilità 2020.

Gibelli ha spiegato che "si tratta di due progetti sui quali l'Amministrazione punta molto. L'Art bonus lo abbiamo presentato recentemente insieme al governatore ed è realizzato in collaborazione con la direzione regionale Finanze. La Regione appoggerà tutte le donazioni che i mecenati vorranno sottoscrivere, incentivati anche dai vantaggi derivanti dagli sgravi fiscali. Inoltre, il Mess è un progetto molto ambizioso, che prevede di censire e costituire uno dei più importanti archivi etnografici del nostro Paese".

Gibelli ha inoltre spiegato che "i bandi promossi dalla Regione sono finalizzati a conseguire l'obiettivo della massima inclusività, ovvero favorire la partecipazione ai bandi per l'erogazione dei contributi al massimo numero di concorrenti possibile. In tale modo verranno premiate le iniziative più meritevoli perché chi ha più gambe per correre arriverà davanti agli altri".

L'assessore ha infine rimarcato che "la manovra contiene anche una serie di provvedimenti e regolamenti di manutenzione che si sono resi necessari per migliorare l'efficacia dei bandi regionali e consentire la massima adesione da parte dei soggetti attivi sul territorio del Friuli Venezia Giulia". ARC/MA/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Protezione civile: Riccardi, serve patto per sburocratizzazione

  • Prot. civile: Riccardi a Sappada, attrarre nuove leve è priorità

  • Safilo: Bini, istituzioni unite per salvaguardare occupazione

Torna su
TriestePrima è in caricamento