Domenica, 13 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Stabilità: Gibelli, fondi a siti Unesco e cluster imprese creative

Trieste, 14 dic - Innovazione e investimento sul futuro. Questi i due concetti su cui secondo l'assessore regionale alla Cultura e sport, Tiziana Gibelli, è stata imperniata la legge di Stabilità e che sono stati ribaditi a margine dell'approvazione degli emendamenti in Aula, in un clima che Gibelli ha definito "di pacato e proficuo confronto".

Tra i provvedimenti che Gibelli ha segnalato come più qualificanti c'è l'accantonamento sul fondo globale di 1 milione e 200 mila euro per il triennio per un disegno di legge che supporti i siti Unesco, costituiti o da costituirsi, principalmente per le attività di gestione. Una misura, questa, che garantirà l'ottemperanza dei Piani di gestione anche da parte dei siti minori.

Strategica per Gibelli anche l'istituzione del cluster diffuso per le imprese creative per cui sono stati messi a bilancio 150 mila euro per ciascuno degli anni del triennio. "Le 8.500 aziende culturali e creative, soprattutto nel settore dell'audiovisivo, sono un'eccellenza riconosciuta in Italia e anche all'estero anche grazie alla promozione e al sostegno che da molti anni la Regione ha dato a questo settore: attraverso il cluster diffuso sarà possibile che il sistema delle aziende del Fvg si prepari per la nuova programmazione europea 2021-27 che prevede finanziamenti alla cultura intesa come volano dello sviluppo sostenibile ed economico". Nel 2019 verrà predisposto un bando per raccogliere le candidature dei soggetti che vorranno aggregarsi anche in forma di consorzio per fornire questi servizi.

Attraverso gli ultimi emendamenti approvati oggi in Aula verranno garantite le stesse risorse dopo la manovra di marzo nel 2018 (per un totale di incremento rispetto ai lavori di commissione di oltre 1 milione e 200mila euro) per i bandi annuali che si sono appena chiusi con 484 domande presentate. "Uno sforzo importante che comporta uno stanziamento complessivo di circa 3,6 milioni e che è stato compiuto anche alla luce del fatto che i nuovi bandi, tra cui quello su Leonardo, hanno avuto un grande successo: sono stati infatti ben 91 i progetti presentati", ha reso noto Gibelli.

Altra novità della Finanziaria di quest'anno e che l'assessore Gibelli ha tenuto a sottolineare è la creazione di un unico canale contributivo organico sugli studi e la divulgazione della ricerca storica ed etnografica che sostituirà le iniziative più settoriali: per questo saranno previsti 400 mila euro per il 2019 che diventeranno a regime 600 mila rispettivamente per il 2020-21.

Se da parte dell'opposizione è stata apprezzata la disponibilità a mantenere le risorse per il settore culturale, l'assessore ha sottolineato lo straordinario successo delle Intese per lo sviluppo con cui saranno a disposizione dei Comuni importanti risorse (circa 40 milioni per il triennio) per il recupero dei beni culturali e dell'impiantistica sportiva.

Nello sport sono state integrate le risorse per le attrezzature e i servizi delle società, in particolare per i pulmini che garantiranno i trasporti degli atleti nelle strutture più vicine.

"Siamo la prima regione in Italia per tasso di impiantistica sportiva rispetto al numero di abitanti e alla luce di questo dato ci sembra importante continuare a investire risorse per la manutenzione ordinaria ma non per la costruzione di nuove strutture: abbiamo invece previsto incentivi per i pulmini delle associazioni in modo che si aumenti la mobilità verso impianti già esistenti", ha spiegato Gibelli.

Per l'assessore molto significativo è anche lo spostamento del 3% annuo dei finanziamenti dagli sport maggiori a quelli meno diffusi, che ha ottenuto l'assenso del Coni. ARC/EP



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilità: Gibelli, fondi a siti Unesco e cluster imprese creative

TriestePrima è in caricamento