rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Stabilità: Pizzimenti, priorità a edilizia scolastica, trasporti, Pnrr



Udine, 17 dic - Edilizia scolastica, trasporti e viabilità, progettazioni funzionali al Pnrr, casa. Sono queste le voci principali in ambito Infrastrutture e territorio che trovano maggior copertura finanziaria nella Legge di Stabilità come ha illustrato oggi in Aula l'assessore regionale competente, Graziano Pizzimenti.

L'assessore ha dato conto di alcuni degli emendamenti proposti da ultimi dalla giunta regionale che vanno nella direzione di assicurare interventi sugli edifici scolastici e sulla pianificazione territoriale "sul triennio abbiamo allocato 25,5 milioni di euro per le esigenze degli Edr suddivisi in cinque milioni nel 2022, 3,5 milioni nel 2023 e 17 milioni nel 2024. Abbiamo poi aggiunto cinque milioni di euro per il recupero dei centri minori, e 900mila euro - arrivando così a complessivi 2,3 milioni - per lo scorrimento della graduatoria sul bando per la salvaguardia e recupero dei valori paesaggistici, ovvero per il recupero e la riqualificazione paesaggistica di quelli che chiamo ecomostri ed aree degradate".

Pizzimenti ha quindi ricordato l'impegno dell'amministrazione regionale nel sostenere i Comuni nella progettazione ai fini dell'accesso al Pnrr "anche in questo caso - ha specificato l'assessore - raggiungiamo la ragguardevole cifra di 10 milioni di euro per lo scorrimento delle domande di contributo per progettazioni comunali".

L'assessore ha poi illustrato alcuni interventi minori quali i 3,6 milioni di euro per l'adeguamento dei piani regolatori comunali al Piano paesaggistico, 1,5 milioni per opere marittime e portualità di competenza regionale, 680mila euro in due tranche (630 nel 2022 e 50mila nel 2023) al consorzio Cosef per la manutenzione straordinaria dei binari in località Partidor, infine 300mila euro per interventi urgenti sulla viabilità in territorio di San Pietro al Natisone.

Nel complesso per l'anno 2022 sono stanziate risorse pari a 445 milioni di euro.

Scuola e giovani hanno una dotazione di 45,4 milioni di euro di cui oltre 39 all'edilizia scolastica, 1,25 ai centri di aggregazione giovanile, 5 agli Edr.

Al settore casa vanno 63 milioni di euro, di cui alle politiche abitative oltre 47 milioni, alle Ater 15 milioni e circa 1,2 milioni all'accessibilità.

La voce principale va ai trasporti, con circa 220 milioni di euro per trasporto ferroviario, Tpl, servizi marittimi; 11,3 milioni per contributi ad abbonamenti Tpl studenti, servizi di collegamento ferroviario, contributi a Comuni per acquisto scuolabus; infine 13,2 milioni per la logistica.

Per interventi di messa in sicurezza e riqualificazione è previsto uno stanziamento di 16,5 milioni di cui 12 complessivamente per i centri minori.

Alla viabilità e alle piste ciclabili sono assegnate complessivamente risorse per 82,5 milioni. Di questi, 34,8 vanno a Fvg Strade spa per funzionamento, manutenzione ordinaria e straordinaria; 11,6 vanno alla viabilità comunale; 250mila euro assegnati all'Arlef per la segnaletica bilingue; 500mila euro per gli impianti sportivi in vista di Eyof e 2,3 milioni per la viabilità d'accesso all'ospedale Cattinara di Trieste. Agli Edr per la manutenzione ordinaria della viabilità locale e della rete ciclabile sono riconosciuti 16 milioni di euro. Alla ciclabilità vanno 4,3 milioni, di cui oltre 2 milioni agli enti locali per interventi nelle more del piano regionale.

A queste voci si aggiungono ulteriori 5 milioni di euro per infrastrutturazioni di banda larga. ARC/SSA/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilità: Pizzimenti, priorità a edilizia scolastica, trasporti, Pnrr

TriestePrima è in caricamento