Stabilità: Zilli, ulteriore pacchetto di emendamenti per rilancio Fvg

Trieste, 9 dic - "Abbiamo approvato stasera un ulteriore pacchetto di emendamenti per consentire al Friuli Venezia Giulia di riprendere a crescere, affrontando al meglio la crisi causata dal Coronavirus".

Questo il commento dell'assessore alle Finanze Barbara Zilli a conclusione della seduta straordinaria della Giunta regionale che ha approvato in serata una lunga serie di emendamenti ai disegni di legge 116 (Legge collegata) e 117 (Legge di stabilità).

"Tra le misure che in Stabilità hanno ottenuto il via libera - spiega Zilli - segnaliamo i 500mila euro di finanziamento per il potenziamento delle infrastrutture del Consorzio di sviluppo economico locale del Ponterosso Tagliamento".

"Altri 800mila euro sono destinati alla prevenzione dei rischi di contagio delle malattie legate alla fauna selvatica, con particolare riguardo alla peste suina africana. A beneficiare di questo strumento - spiega l'assessore - saranno le pmi attive nell'allevamento dei suini e che dispongono di minimo 50 capi in azienda. Gli investimenti finanziabili riguardano, in particolare, la costruzione di recinzioni e barriere per circoscrivere l'area di stabulazione degli animali".

"Abbiamo poi apportato alcune modifiche alla legge regionale sulla raccolta dei funghi, determinando un nuovo riparto di competenze alla luce dei cambiamenti all'assetto istituzionale del sistema degli enti locali. Le funzioni amministrative, finora esercitate dall'Amministrazione regionale, saranno infatti in capo alle nascenti Comunità di montagna. Per quanto riguarda invece le aree che non sono di loro competenza, la Regione eserciterà le medesime funzioni per tramite degli Enti di decentramento regionale".

"In conseguenza di tale riparto, il territorio regionale viene suddiviso in tante 'zone di raccolta' quanti sono gli Edr e le Comunità di montagna, con la precisazione - aggiunge Zilli - che la 'zona di raccolta' corrispondente agli Edr coincide con il relativo territorio non incluso nelle Comunità di montagna. Sempre per quanto concerne le Comunità di montagna si è previsto il trasferimento di 580mila euro a favore dei piccoli esercizi commerciali per il disagio localizzativo".

"Per permettere l'utilizzo dei fondi statali per la realizzazione di parcheggi pubblici a favore del Comune di Gorizia - afferma l'esponente della Giunta - saranno impiegati più di 2 milioni e mezzo di euro, mentre 150mila euro andranno alla Fondazione Luigi Bon di Tavagnacco per il completamento della ristrutturazione di un edificio da adibire a centro - unico in Regione - per l'infanzia a indirizzo musicale".

"Ammontano poi a 250mila euro le risorse aggiuntive per gli enti gestori dei comuni al fine di dare copertura alle domande di abbattimento rette dei servizi educativi per la prima infanzia presentate successivamente al termine previsto dalla legge. Quest'anno, anche in considerazione dell'emergenza sanitaria in corso e nell'incertezza della riapertura dei nidi - rimarca Zilli -, diverse famiglie infatti hanno iscritto i figli al nido dopo il mese di settembre. Pertanto il 10% di fondi aggiuntivi, che solitamente vengono assegnati, in alcuni territori è risultato insufficiente a coprire le domande pervenute fuori termine e in lista di attesa".

"Nell'ambito delle azioni di rafforzamento delle iniziative per sviluppare e mantenere il territorio montano e il suo tessuto socio economico attivo e vitale - sottolinea l'assessore -, adesso la Regione potrà stipulare un'apposita convenzione con il Consorzio Innova Fvg affinché quest'ultimo metta a disposizione personale per la realizzazione degli interventi e delle attività sportive e culturali connesse, in particolare, all'organizzazione dell'evento Eyof Fvg 2023 e a supporto delle attività e delle iniziative del Museo Gortani di Tolmezzo. Questa iniziativa è stata finanziata complessivamente con 450 mila euro per il triennio 2021-23 anche in considerazione del ruolo di capofila del Consorzio Innova Fvg nell'ambito di molti progetti e iniziative finalizzati alla valorizzazione della rete museale della Carnia".

"A favore dei Comuni montani proprietari di boschi danneggiati pesantemente dalla tempesta Vaia del 2018 è stata inoltre - aggiunge Zilli - prevista una assegnazione straordinaria di 500mila euro solo per l'anno 2021".

"Con oltre 70mila euro, in attuazione della legge 29 del 2007, l'Amministrazione regionale ha deciso inoltre - spiega l'assessore - di anticipare i finanziamenti agli enti che svolgono l'attività di promozione e di diffusione della lingua friulana".

"Nella Collegata sono stati infine prorogati termini sia per la presentazione delle domande di contributo per l'attività dei sistemi bibliotecari sia quelli per la rendicontazione degli arredi e delle attrezzature scolastiche. Contributi, questi ultimi - evidenzia Zilli in conclusione - concessi ai Comuni con popolazione inferiore ai diecimila abitanti". ARC/RT/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Carburanti: Fedriga, soddisfazione per sentenza Corte di giustizia Ue

  • Sicurezza: Roberti, benemerenza regionale a 63 agenti Polizia locale

  • Demanio: Callari, accordo con Capitaneria strategico per sviluppo Fvg

  • Tempesta Vaia: Riccardi, oltre 104 milioni già liquidati alle imprese

  • Carburanti: Scoccimarro, forti del successo europeo miglioreremo norma

  • Infrastrutture: Pizzimenti, 3 mln efficientamento energetico scuole

Torna su
TriestePrima è in caricamento