Domenica, 14 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Strade: Amirante, giusto investire su cultura di sicurezza alla guida

 
  Trieste, 27 giu – “Credo sia essenziale dare l’opportunità ai giovani di conoscere, oltre alle basilari tecniche di guida, anche le situazioni di pericolo nelle quali potranno imbattersi sul piano pratico e le tecniche per ridurre o evitare completamente i rischi. La Regione continuerà a sostenere e agevolare l’organizzazione di iniziative sul territorio per favorire la guida sicura e la sicurezza stradale, in particolare quando sono rivolte ai giovani. Mettendosi al volante ci si assume una grande responsabilità perché il modo d’agire incide, oltre che sulla propria incolumità anche su quella degli altri, come è purtroppo stato dimostrato anche da recenti gravi episodi di cronaca”.
 
È quanto dichiarato questa mattina dall’assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti Cristina Amirante ai partecipanti all’iniziativa “Guida e Vai con Sicurezza”, organizzata gratuitamente dal network di autoscuole Guida e Vai con l’obiettivo di ridurre realmente gli incidenti stradali e i morti sulla strada attraverso corsi che integrano pratica e teoria e insegnano come fronteggiare gli imprevisti e le situazioni critiche che potrebbero verificarsi durante la guida.
 
“Essendo ingegnere e operando nell’ambito della realizzazione delle strade sono particolarmente sensibile al tema della sicurezza stradale – ha evidenziato Amirante -. La rete viaria viene infatti progettata per consentirne l’utilizzo entro precisi limiti, derivanti dalla sua conformazione, dalla presenza di persone o animali, come nel caso delle aree residenziali o delle strade boschive, o di mezzi pesanti. È quindi necessario continuare a investire sullo sviluppo della cultura della sicurezza e, parallelamente, sull’adeguamento dei sistemi di sicurezza delle strade, ad esempio installando guardrail dotati di sistemi ‘salva motociclisti’. In merito è stato infatti previsto un apposito stanziamento all’interno dell’assestamento di bilancio che verrà sottoposto a luglio al vaglio del Consiglio regionale”.
 
L’assessore ha infine rimarcato che “l’impatto sociale derivante dagli incidenti stradali è molto elevato e l’uso del telefono alla guida è la principale causa di distrazione dei conducenti ed è quindi importate che le persone si rendano contro che anche una disattenzione di pochi secondi può avere esiti molto gravi".
 
ARC/MA/gg

 



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade: Amirante, giusto investire su cultura di sicurezza alla guida
TriestePrima è in caricamento