Lunedì, 15 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Strutture militari: Amirante, prosegue collaborazione con Usa

L'assessore ha incontrato i vertici delle Basi di Aviano e Vicenza Pordenone, 20 lug - "Un incontro conoscitivo e informativo all'insegna di una fattiva collaborazione tra le istituzioni del territorio e i vertici delle Forze armate statunitensi sui temi legati sia alla presenza della Base aerea di Aviano e sia all'impiego delle aree addestrative del territorio circostante, di proprietà del demanio militare italiano, che vengono utilizzate anche dal personale militare americano. È stata ribadita una grande disponibilità al confronto e la sensibilità su tutte le questioni che riguardano l'impatto, anche ambientale, legato alla presenza con l'obiettivo comune di mantenere ottimi rapporti e lavorare per gli interessi e il rispetto della comunità". Lo ha detto questa mattina l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Cristina Amirante incontrando nella sede della Regione a Pordenone Jon Stephens, consigliere politico del 31esimo Fighter Wing della Base di Aviano e Peter Brownfeld, consigliere politico della Setaf, la Base dell'Army di Vicenza. Al centro del colloquio la presenza delle strutture militari sul territorio e l'utilizzo, da parte del personale militare Usa, di poligoni e aree addestrative di proprietà dell'Esercito italiano. In particolare, si è fatto il punto sull'area addestrativa del Dandolo (insiste sui territori ricompresi tra Maniago e Vivaro, dove si addestrano anche i paracadutisti dell'Army di stanza alla Setaf di Vicenza) e sullo storico poligono di Cao Malnisio, in Comune di Montereale Valcellina. L'assessore ha evidenziato che "la gestione delle strutture ricade nelle competenze della Pianificazione regionale anche attraverso l'attività del Comitato misto paritetico, all'interno del quale si è sempre lavorato nella massima condivisione e collaborazione per la migliore gestione delle strutture e dei siti militari presenti sul territorio del Pordenonese". L'esponente della Giunta regionale ha poi evidenziato come "il modello di relazioni con il territorio che negli ultimi anni è stato istituito dal vertice della Base di Aviano abbia mostrato di funzionare. Avere istituito un tavolo dei sindaci - ha rimarcato Amirante nel colloquio con i due consiglieri politici dell'Usaf e dell'Army - al fine di comunicare preventivamente agli amministratori le attività, in particolare quelle aeree, e gli orari in cui si svolgono, oltre che avvisare sui possibili eventuali disagi per la popolazione, è una pratica che il territorio ha apprezzato in quanto consente di tenere informata la cittadinanza e di mantenere quel solido legame di collaborazione e amicizia tra la comunità italiana e quella statunitense". "Constatiamo con favore - ha concluso l'assessore alle Infrastrutture - come da parte dei rappresentanti delle strutture militari statunitensi sia stata confermata l'intenzione di proseguire nel solco tracciato dalle relazioni con il territorio improntate alla massima collaborazione e al coinvolgimento delle istituzioni locali italiane". ARC/LIS/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strutture militari: Amirante, prosegue collaborazione con Usa
TriestePrima è in caricamento