Giovedì, 28 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Teatro: la ricca stagione del Rossetti sfida barbarie del nostro tempo



Trieste, 16 set - La scelta del Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia di ripartire rileggendo Goldoni e di proporre un cartellone - il più importante degli ultimi anni - ricco di sfaccettature rappresenta una sfida vincente in grado di contrastare i sempre più frequenti episodi di barbarie culturali e l'invidia sociale dilagante. Ognuno di noi oggi ha voglia di normalità, di riprendersi la propria vita fortemente condizionata dalla diffusione del Covid. Una vita che è fatta anche di cultura, benessere, sport e socialità e che possiamo godere appieno grazie a uno strumento di libertà come il Green pass.

Questo il concetto espresso oggi dall'assessore regionale alla Cultura nel corso della presentazione della nuova stagione del Teatro Rossetti di Trieste, intitolata "Pensare. Sognare. Ridere. Vivere", che prenderà il via il prossimo 12 ottobre con "La Bottega del Caffè" di Carlo Goldoni.

Nel corso del suo intervento l'assessore regionale ha ricordato quanto proprio Goldoni abbia portato in scena i vizi umani. Tra questi anche l'indivia che negli ultimi tempi, però, da individuale si sta trasformando in sociale tanto pericolosa quanto sconcertante.

Recentemente abbiamo assistito al rogo dei fumetti di Asterix e Tin Tin in Canada e agli attacchi alla figura di Churchill da parte di fanatici esponenti della cosiddetta "Cancel culture". Oltre alla forte preoccupazione per il verificarsi di questi episodi, l'esponente della Giunta regionale ha stigmatizzato l'inspiegabile e imbarazzato silenzio su questi fenomeni da parte degli esponenti della cosiddetta intellighenzia italiana. Le persone che fanno e si occupano di cultura dovrebbero, invece, dire e fare qualcosa per non essere correi di una simile barbarie.

L'assessore alla Cultura ha quindi espresso il suo apprezzamento per una stagione del Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia che si presenta di grande importanza proprio in virtù delle coraggiose scelte artistiche fatte che finiranno per portare ottimi risultati di pubblico. ARC/RT/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro: la ricca stagione del Rossetti sfida barbarie del nostro tempo

TriestePrima è in caricamento