Notizie dalla giunta

Territorio:Fedriga, ruspe a Porto Lido entro ampia riqualificazione Ts

"Progetti partono dopo decenni di abbandono grazie ad alleanza istituzionale" Trieste, 16 nov - "L'avvio della demolizione dei manufatti fatiscenti a Porto Lido è parte di una grande riqualificazione della città di Trieste e in particolare della porzione di territorio affacciata sul mare con il recupero di aree abbandonate da decenni, riqualificazione che è stata resa possibile da una forte alleanza istituzionale". È quanto ha affermato il governatore Massimiliano Fedriga assistendo all'azione delle ruspe che hanno iniziato ad abbattere gli edifici pericolanti dell'area di Porto Lido, vicino alla Lanterna di Trieste. Insieme al massimo rappresentante della Regione erano il sindaco Roberto Dipiazza, il presidente della Camera di commercio Venezia Giulia Antonio Paoletti e il segretario dell'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale Vittorio Torbanielli. "Finalmente, dopo anni di fatiche, si è riusciti a far partire i lavori - ha osservato Fedriga -. L'insieme degli interventi che è stato messo in moto sul fronte mare e in cui spicca la riqualificazione del Porto Vecchio, dove sorgerà la nuova sede della Regione, evidenzia una progettualità di livello europeo capace di attrarre investimenti e di dare un volto nuovo alla città". Come ha rilevato Paoletti, l'attivazione delle ruspe segna anche il punto di partenza irrevocabile per il progetto del Parco del Mare 5.0 con il suo obiettivo di rigenerazione urbana e di sviluppo di Trieste in chiave innovativa e sostenibile, mentre il sindaco Dipiazza ha rievocato la serie di interventi con vari attori che si susseguiranno nell'area della vecchia Lanterna, dando risposta anche alla ricollocazione del mercato ortofrutticolo. ARC/PPH/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Territorio:Fedriga, ruspe a Porto Lido entro ampia riqualificazione Ts
TriestePrima è in caricamento