TERRITORIO, FORMAZIONE E LAVORO: PANARITI INCONTRA SINDACO MUGGIA

Trieste, 12 ottobre - "Attivare un percorso formativo e lavorativo improntato all'artigianato artistico per valorizzare il patrimonio culturale esistente sul territorio, innestando in questo progetto, nel caso di Muggia, anche il tema del Carnevale". Questa la proposta che l'assessore regionale al Lavoro e all'Istruzione del Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti ha formulato nel corso dell'incontro che si è tenuto oggi a Muggia (TS) con il sindaco Laura Marzi e l'assessore comunale all'Istruzione Luca Gandini.

Come ha spiegato la stessa Panariti, la Regione è in procinto di sottoscrivere con la Soprintendenza un protocollo che prevede, fra l'altro, anche la possibilità, nella parte afferente ai musei e al patrimonio artistico, di attivare dei tirocini riservati a neo laureati per la realizzazione di specifici progetti. Ma sarà il Comune stesso a individuare gli obiettivi dei piani di recupero artistico, potendo contare su dei percorsi formativi finalizzati a creare competenze e nuove professionalità.

"La sollecitazione che diamo ai Comuni - ha sottolineato l'assessore Panariti - è quella di andare in questa direzione: presentare dei progetti per valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio, con l'opportunità di rafforzare la formazione e creare nuovi spazi di occupazione".

Ma durante l'incontro un altro tema affrontato è stato quello relativo al servizio erogato dai Centri per l'Impiego, "con i quali - ha spiegato l'assessore Panariti - è importante che ci sia un filo diretto per quanto riguarda le attività connesse al Patto di inclusione, in maniera tale che i Comuni più piccoli possano trovare spazio e ascolto".

L'assessore ha ricordato inoltre che l'Amministrazione regionale ha provveduto a inserire anche i Comuni, in partnership  con le associazioni, fra i soggetti titolati alla presentazione dei cosiddetti bandi a sportello, come ad esempio quello dedicato alla giornata contro la violenza sulle donne.

Panariti ha poi rassicurato il sindaco Marzi sulla continuità del progetto Si.Con.Te, specificatamente nella parte relativa alla cura degli anziani, spiegando che alla luce della nuova normativa in materia di lavoro è in atto un adeguamento della contrattualistica riguardante gli operatori.

Il sindaco Marzi poi ha accompagnato l'assessore Panariti in una serie di sopralluoghi, iniziando dalla scuola elementare in lingua slovena Albin Bubnic, dove sono stati recentemente effettuati dei lavori per la bonifica dell'amianto grazie a un finanziamento regionale di 160.000,00 euro. Subito dopo è stata la volta dell'Istituto comprensivo Giovanni Lucio, in particolare con la visita alla scuola media Nazario Sauro. Anche in questo caso grazie all'intervento della Regione sono stati sostituiti i serramenti e rifatta la pavimentazione.

L'assessore Panariti in un breve incontro con alcuni studenti ha potuto constatare la presenza nelle aule delle lavagne multimediali che offrono ai ragazzi un diretto contatto con le nuove tecnologie. E proprio in tema di innovazione l'attrezzato laboratorio linguistico attivato all'interno dell'Istituto ha dato lo spunto all'assessore per prevedere un eventuale ampliamento del suo utilizzo ad altri soggetti, come ad esempio gli enti di formazione che dovessero organizzare dei corsi sul territorio muggesano.

Infine l'assessore Panariti e il sindaco Marzi hanno terminato il tour  nella nuova Biblioteca, inaugurata lo scorso aprile, che è diventata uno dei più frequentati luoghi di incontro di Muggia, grazie a tutta una serie di servizi legati non solo alla lettura, ma anche allo studio, agli spazi informatici e ai video.

ARC/GG/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Covid: Riccardi, confermato supporto sistema Tpl per rientro a scuola

Torna su
TriestePrima è in caricamento