rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Territorio: Pizzimenti, Regione pronta a dare risposte a tutto campo

Tra priorità Defr e Stabilità sconti sul Tpl e piano operativo triennale per Porto Nogaro

Trieste, 30 nov - "A gran parte delle moltissime richieste che arrivano dal territorio saremo in grado di dare risposta: si tratta di interventi a tutto campo che vanno dalle scuole, alle infrastrutture, al Tpl, all'edilizia sovvenzionata".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Graziano Pizzimenti illustrando in sede di IV Commissione le grandi linee del Defr e gli interventi più specifici proposti alla legge di Stabilità regionale.

Tra i temi salienti figura il trasporto pubblico locale, dove, ha rilevato Pizzimenti, "confermiamo l'abbonamento scolastico con il 50 per cento di sconto esteso anche agli studenti del Friuli Venezia Giulia iscritti a sedi fuori regione e proseguiamo sulla sperimentazione bici bus e nella strategia di potenziamento del trasporto transfrontaliero con Austria e Slovenia". Appuntamento fondamentale sarà - ha spiegato l'assessore - l'avvio del nuovo contratto di servizio con Trenitalia che "è in dirittura d'arrivo e che dovrà essere bene applicato nel 2022".

Sul trasporto via ferro spicca il trasferimento a Rfi della gestione dell'infrastruttura di Ferrovie Udine Cividale. Pizzimenti, si è detto invece "arrabbiato per i ritardi accusati dai lavori che interessano la stazione di Udine". Tra le priorità, il raddoppio della linea Cervignano-Udine, "per la quale contiamo sui finanziamenti del Pnrr", e la Sacile-Gemona, "dove però dipendiamo dallo studio sui sottopassi a cura di Rfi". Per quanto riguarda i trasporti marittimi, "i risultati - ha detto l'assessore - sono stati ottimi per i collegamenti che interessano Trieste, Grado, Lignano, Marano e anche Bibione, quest'ultimo con addirittura 92mila passaggi, mentre evidentemente il Covid ha bloccato le linee con la Croazia in partenza da Trieste".

Il Defr prevede l'accelerazione delle opere già programmate sul versante della viabilità e delle infrastrutture stradali: in cima alla lista, come ha spiegato l'assessore, figurano la messa in sicurezza della Pontebbana e della Statale 56, lo studio di fattibilità per la Statale 13 dallo svincolo di Udine fino a Gemona, la realizzazione per lotti della Gronda Nord di Pordenone e l'aggiudicazione nel 2022 della bretella di Barbeano.

Per la portualità e la logistica Pizzimenti ha evidenziato l'importanza dell'approvazione del Pot (Piano operativo triennale) per il porto di San Giorgio di Nogaro, "novità assoluta, con un piano di opere fondamentali e strategiche che costituirà una garanzia per tutti i soggetti pubblici e privati". L'assessore ha sottolineato "un altro passaggio importantissimo, l'approvazione della variante di piano regolatore al porto di Monfalcone, che è anch'essa in dirittura d'arrivo". L'Interporto di Pordenone sarà dotato di nuovi binari e altri raccordi ferroviari rafforzeranno lo scalo di Fernetti, con interventi anche alla Sdag di Gorizia per il completamento del polo del freddo. "È quasi pronta, inoltre - ha anticipato Pizzimenti -, la bozza sulla Zona logistica semplificata".

Sull'edilizia agevolata Pizzimenti ha parlato di "investimenti senza precedenti nel 2021 con 103 milioni che permetteranno di scorrere la graduatoria fino a ottobre 2021". Capitolo politiche abitative ed edilizia sovvenzionata: si segnalano 30 milioni a bilancio per l'istallazione di ascensori e il sostegno alle locazioni più 3 milioni per il co-housing, mentre dal Pnrr giungeranno 62 milioni di euro per la sicurezza sismica e l'efficientamento energetico.

Pizzimenti ha illustrato alla IV Commissione le proposte di emendamento sui temi di settore sulla legge di Stabilità: si tratta di misure che semplificano gli interventi di rigenerazione urbana per interventi indifferibili e urgenti sulle scuole e per l'eliminazione delle barriere architettoniche. Verranno, inoltre, proposti un nuovo termine per la cessione anticipata delle licenze taxi e noleggio con conducente, fissandolo a marzo 2022, e disposizioni per il Piano attuativo comunale per l'Interporto di Cervignano. ARC/PPH/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Territorio: Pizzimenti, Regione pronta a dare risposte a tutto campo

TriestePrima è in caricamento