Territorio: Pizzimenti, Regione rileva aree ex sedime Casarsa-Pinzano

Trieste, 29 dic - La Direzione regionale Infrastrutture e Territorio ha finalizzato oggi l'acquisto delle aree ferroviarie e delle relative aree pertinenziali che nell'insieme compongono il tracciato dell'ex sedime ferroviario Casarsa-Pinzano.

Lo ha reso noto l'assessore competente Graziano Pizzimenti.

L'investimento di spesa è di 800mila euro. Il tracciato si estende per circa 29 chilometri e attraversa sei comuni: Casarsa della Delizia, Pinzano al Tagliamento, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, Spilimbergo e Valvasone Arzene.

"L'acquisto delle aree - ha spiegato Pizzimenti - permetterà la riconversione e valorizzazione l'infrastruttura ormai dismessa, per adibirla a viabilità ciclistica nell'ambito dell'Itinerario Ciclabile FVG6 "Ciclovia del Tagliamento" individuato come direttrice prioritaria dalla legge regionale 8/2019 realizzando in tal modo un'opera di rilevante interesse pubblico".

"La Regione - così l'assessore - intende perseguire l'obiettivo di incoraggiare l'utilizzo della bicicletta quale mezzo di trasporto, sia incrementando il flusso ciclo-turistico, sia trasferendo su bicicletta gli spostamenti pendolari, casa-scuola e casa-lavoro che avvengono particolarmente in aree urbane e tra Comuni contenendo così l'impatto ambientale e promuovendo stili di vita e di mobilità attiva, anche nell'ottica della prevenzione della salute della collettività e di una migliore fruizione del territorio".

Il collegamento tra i sei Comuni della Regione ha un rilevante nesso turistico, storico, artistico - culturale e naturalistico che si concretizzerà anche attraverso servizi integrati per la mobilità ciclistica e per l'attività ludico ricreativa, con la realizzazione di spazi attrezzati per la sosta e il deposito delle biciclette lungo l'itinerario, lo sviluppo di servizi di biciclette a noleggio nonché di strutture ricettive e di assistenza e la nascita di punti di ristoro specializzati per l'ospitalità dei cicloturisti.

"Oltre a favorire la mobilità ecocompatibile - ha concluso Pizzimenti - l'acquisto delle aree apporta una valorizzazione ambientale perché riordina e riqualifica infrastrutture pubbliche ormai dismesse quali la ex linea ferroviaria, con attenzione alle risorse naturali e paesaggistiche del territorio". ARC/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Porto vecchio: Fedriga, accordo fondamentale per attrarre investimenti

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Covid: Riccardi, da 8/3 potenziati vaccini over80 in Asugi Asufc Asfo

Torna su
TriestePrima è in caricamento