rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Notizie dalla giunta

Territorio: restauro campanile Treppo Grande è valore per comunità

Oggi l'assessore regionale alle Finanze ha partecipato all'inaugurazione dell'opera

Treppo Grande, 5 mar - Gli investimenti compiuti a favore degli edifici come il campanile della chiesa parrocchiale di Treppo Grande hanno un'importanza che va al dilà dell'aspetto meramente economico in quanto il valore è principalmente legato alla ricchezza che può donare ad una comunità che cresce attorno a questi simboli.

È questo, in sintesi, il concetto espresso dall'assessore regionale alle Finanze che oggi ha partecipato alla cerimonia religiosa tenutasi a Treppo Grande in occasione dell'inaugurazione del nuovo campanile della chiesa. Alla presenza delle autorità civili e del vescovo della Diocesi di Udine, l'esponente dell'Esecutivo ha posto in evidenza come questi simboli rappresentino un importante punto di riferimento della tradizione cattolica molto sentita soprattutto nelle comunità più piccole del Friuli Venezia Giulia.

Ed è proprio alla comunità di Treppo Grande che si è rivolta l'assessore regionale, evidenziando come vadano ringraziati i cittadini di questo comune per la capacità di mantenere vivo il territorio di appartenenza. Soprattutto dopo un periodo difficile come quello che ci si è lasciati alle spalle - è stato ricordato - c'è sempre più bisogno di sentirsi parte attiva, anche attraverso azioni che vedono protagonisti i simboli di un comune, come possono essere ad esempio le chiese, attraverso momenti di festa come quelli odierni che danno un seme di speranza e che aiutano a far crescere un territorio.

La parte più cospicua del finanziamento utilizzato per il restauro del campanile della chiesta di Treppo Grande deriva dal contributo regionale previsto dal Fondo diocesi, a cui si associano altri proventi frutto della raccolta dell'8 per mille donato alla Chiesa cattolica. ARC/AL



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Territorio: restauro campanile Treppo Grande è valore per comunità

TriestePrima è in caricamento