Notizie dalla giunta

TERRITORIO: SANTORO, SFORZI IMPORTANTI PER IL FUTURO DI GRADO

Grado (GO), 29 luglio - L'assessore regionale alle Infrastrutture e al Territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro oggi ha visitato Grado, in provincia di Gorizia, per valutare lo stato di avanzamento dei lavori urgenti di pulizia dei fondali nel tratto tra il Molo Torpediniere e Porto San Vito. L'opera è stata avviata il 20 luglio e dovrebbe concludersi entro la fine di agosto, per un costo complessivo che al momento attuale è stimato in circa 2,5 milioni di euro.

Si tratta, in particolare, di interventi di dragaggio nell'area di fronte alla Società Canottieri Ausonia, la Lega navale e Riva Brioni, con il conseguente trasporto dei sedimenti a Monfalcone, dove verranno eseguiti i lavori di trattamento che rappresentano la spesa maggiore del progetto.

Il sopralluogo, tuttavia, è stato anche l'occasione per incontrare i rappresentanti delle imprese e delle associazioni a vario titolo coinvolte nell'operazione, sia in quanto hanno la propria sede nell'area dei lavori sia per il loro contributo fattivo agli stessi. L'incontro è dunque servito anche per fare il punto della situazione in merito all'ampio scenario di interventi messi in campo dalla Regione Friuli Venezia Giulia per migliorare le condizioni ambientali e le prerogative di sviluppo turistico della località balneare isontina.

"Posso esprimere la mia soddisfazione per quanto si sta facendo e per lo sforzo messo in campo dall'Amministrazione regionale", ha detto l'assessore, sottolineando il valore complessivo dell'opera e il fatto che si stia agendo in una zona che è stata trascurata per decenni con inevitabili complicazioni in corso d'opera.

Gli interventi, alla cui base c'è la sicurezza ambientale, si sviluppano anche in un'ottica più vasta. Santoro ha infatti ribadito che è centrale l'interesse di garantire a Grado una buona prospettiva di crescita turistica. Tuttavia, ogni progetto in questa direzione deve partire da condizioni infrastrutturali e ambientali certe e non problematiche.

Al temine dell'incontro, al quale hanno preso parte anche tecnici della direzione centrale Infrastrutture e Territorio della Regione, è stato deciso di ritrovarsi nuovamente al termine dei lavori per continuare la riflessione sugli aspetti cruciali legati al futuro della Laguna.

ARC/PV/ppd



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TERRITORIO: SANTORO, SFORZI IMPORTANTI PER IL FUTURO DI GRADO

TriestePrima è in caricamento