Notizie dalla giunta

TERRITORIO: SANTORO, SVILUPPO SOSTENIBILE SENZA CONSUMO DEL SUOLO

Tolmezzo, 11 novembre - Uno sviluppo sociale ed economico sostenibile del Friuli Venezia Giulia non può prescindere da politiche attente a evitare un indiscriminato consumo del suolo. Per questo motivo, come conferma l'assessore regionale al Territorio Mariagrazia Santoro, in ogni suo atto e in ogni iniziativa, la Giunta regionale persegue questo obiettivo, come chiaramente indicato nel programma di governo.

Sottolienando come il tema sia stato ripreso anche oggi a Tolmezzo nell'odierna riunione dell'Esecutivo, Santoro ricorda che questa priorità è declinata, ad esempio, nelle norme sulla Riqualificazione dei centri storici, così come in quelle sul Riuso della casa, nonché nella legge sul Commercio, che sarà in discussione nei prossimi giorni in Consiglio regionale. Una legge che punta a riconventire le attività commerciali nei centri storici e che non permette più - confermando quanto previsto dalla legge 21 del 2015 che detta appunto Disposizioni in materia di varianti urbanistiche di livello comunale e contenimento del consumo di suolo - di ampliare le superfici commerciali, rispetto a quelle previste nei piani regolatori, e impone una serie di verifiche di compatibilità ambientali, nel momento in cui i piani del commercio verranno rivisti.

"Una direzione salda, decisa", così commenta Santoro, peraltro confermata anche oggi da una delibera che, rispetto a una proposta del Comune di Martignacco, "verifica - spiega l'assessore - puntualmente la corrispondenza di un progetto di ampliamento della superficie di vendita di un'attività commerciale all'interno del capannone esistente, sollecitando alcune riflessioni dal punto di vista della compatibilità commerciale e ambientale".

In sostanza, come evidenzia l'assessore, "in qualsiasi atto, anche in una singola delibera riferita a una singola richiesta, viene confermata la grandissima attenzione alla volontà di bloccare il continuo consumo del suolo".

"È un obiettivo - conclude Santoro - che le Amministrazioni comunali condividono; per questo stanno presentando dei piani regolatori in detrazione di superfici,  in risposta all'invito fatto dalla Regione a riflettere, sempre, sulle effettive esigenze per uno sviluppo sostenibile che le singole comunità si danno".

ARC/PPD/EP



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TERRITORIO: SANTORO, SVILUPPO SOSTENIBILE SENZA CONSUMO DEL SUOLO

TriestePrima è in caricamento