rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Terziario: Bini, proseguire nella semplificazione

Tavagnacco, 22 mag - "Il lavoro svolto con il Centro di assistenza tecnica alle imprese del Terziario (Catt Fvg), in questi anni, è stato importante così come rilevanti sono state le risorse che la Regione ha immesso nel circuito sia nella fase emergenziale sia in termini di contributi ordinari. Lo sforzo profuso nella semplificazione ha portato risultati concreti incrementando la velocità di risposte a favore delle aziende. Proseguiremo nel percorso iniziato con provvedimenti di ulteriore semplificazione e con la revisione della cosiddetta legge Bertossi che, dopo il restyling fatto a fine legislatura, necessita ora di un ammodernamento". Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive e Turismo, Sergio Emidio Bini, nel corso dell'assemblea dei soci del Catt Fvg srl che ha approvato il bilancio d'esercizio chiuso al 31 dicembre 2022 e nominato il Consiglio di amministrazione che vede confermati il presidente Fabio Passon, i consiglieri Filippo Meroi, Plinio Bertolo, Luca Penna, Andrej Sik, Patrizia Verde e l'ingresso di Alessandro Lovato al posto dell'uscente Massimo Chiussi. Bini ha ricordato l'esigenza di modificare la gestione dei contributi regionali relativi all'articolo 100 della legge del 2005 concessi con procedura valutativa a graduatoria, per procedere invece a sportello attraverso un nuovo adeguamento software, nuove procedure e un incremento della formazione del personale: "il metodo a sportello - ha riferito l'esponente della Giunta Fedriga - ha funzionato per le misure emergenziali quindi valutiamo la sua estensione anche per le misure ordinarie". Nel dare conto delle attività svolte, il presidente del Catt Fvg Fabio Passon ha ricordato anche le risorse che, dal 2017 al 2022, sono state messe a disposizione dalla Regione per le imprese del terziario su canali ordinari e straordinari 156.629.536 euro a favore di 40.485 realtà. "Le risorse complessive - ha specificato Bini - per il comparto commercio e servizi nella legislatura precedente hanno raggiunto una cifra che tocca quasi il mezzo miliardo di euro. Oltre a queste ingenti contributi abbiamo semplificato e incrementato la velocità per rispondere alle esigenze cambiando il paradigma per essere più vicini alle esigenze delle aziende. Proseguiremo su questa strada intrapresa per completare il percorso". ARC/LP/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terziario: Bini, proseguire nella semplificazione

TriestePrima è in caricamento