Terzo settore: Riccardi, servono modelli organizzativi più resilienti



Palmanova, 15 lug - "Il sistema della cooperazione sociale è stato pesantemente penalizzato dall'emergenza Covid-19, ma per poter individuare soluzioni puntuali alle problematiche del settore è necessario che venga prima definito in modo chiaro il rapporto economico tra lo Stato e la Regione. La Regione pone grande attenzione alla cooperazione, che considera un settore importante, ma nell'attuale quadro economico è necessario valutare con attenzione tutti i possibili interventi nel quadro della sostenibilità di un contesto economico radicalmente cambiato rispetto al passato".

Lo ha detto il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, durante la riunione odierna del Comitato regionale tecnico consultivo per la cooperazione sociale, svoltasi nella sede operativa della Protezione civile di Palmanova, nel corso della quale sono state sottolineate le azioni messe in campo dalla Regione in ambito socio-sanitario, a partire dalle assunzioni di persone per il comparto sanitario.

Riccardi ha spiegato che l'esperienza maturata a causa del coronavirus "ci impone di analizzare i modelli organizzativi adottati, in particolare in merito alla fragilità, per avviare una revisione volta ad adottarne di nuovi in grado di rendere il sistema più resiliente di fronte a situazioni come quella causata dal Covid-19". ARC/MA/gg



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a breve decisione se proseguire con test massivi

  • Covid: Fedriga, dai dati Iss Fvg migliora, ma non abbassare la guardia

  • Ambiente: Scoccimarro, 2mln per avvio interconnessione acquedotti Fvg

  • Immigrazione: Roberti, parere negativo alle disposizioni del governo

  • Covid: Riccardi, con Prefetto Pn pianificato incontro con sindaci

  • Disabilità: Riccardi, Giornata mondiale spinge a fare sempre di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento