rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Tpl: Pizzimenti, attivato piano per assenze autisti senza Green pass

Trieste, 20 ott - "Per fare fronte all'emergenza causata dal Covid-19, le Prefetture, in stretta collaborazione con la Regione, hanno già attivato delle misure importanti per assicurare un regolare accesso ai poli scolastici da parte degli studenti delle scuole superiori sia attraverso i normali mezzi del Trasporto pubblico locale (Tpl) che con l'ausilio di servizi aggiuntivi realizzati anche con la partecipazione di vettori Ncc (Noleggio con conducente)".

Lo ha affermato oggi in Consiglio regionale l'assessore ai Trasporti, Graziano Pizzimenti, rispondendo a una interrogazione dedicata a questi temi.

"Solo dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del decreto legge 139, lo scorso 9 ottobre - ha sottolineato Pizzimenti -, sono maturate le condizioni per raccogliere le comunicazioni preventive di non possesso del Green pass da parte degli operatori del settore".

"Anticipatamente all'entrata in vigore di tale provvedimento, l'Amministrazione regionale aveva già richiesto alle aziende di Tpl di organizzarsi per minimizzare eventuali impatti negativi determinati dalla presenza di personale non in possesso di Green pass. Inoltre - ha aggiunto l'assessore -, in stretto coordinamento con le Prefetture, è stata attivata una raccolta dati per monitorare la situazione".

"La riorganizzazione dei servizi da parte delle società Tpl Fvg scarl e delle aziende consorziate, attuata sulla base di questi dati, ha determinando infatti la soppressione di un numero consistente di corse ma ha comunque garantito a tutti i territori i necessari collegamenti per servizi scolastici".

"Dal 15 ottobre - ha rivelato Pizzimenti - nei giorni feriali sono state cancellate 2.313 corse pari al 19,7 per cento di quelle complessive a causa del consistente numero di assenze registrate fra gli autisti: ben 388 pari al 27,8 per cento del totale. Assenze giustificate sia dalla mancanza del Green pass che a malattie e ad altre motivazioni".

"Per quanto riguarda i trasporti ferroviari - ha precisato l'esponente della Giunta -, l'autosostituzione dei servizi sulle linee Sacile-Maniago e Udine-Cividale ha consentito al momento di assicurare la regolarità delle corse".

"Sui rimborsi ai viaggiatori - ha affermato Pizzimenti in conclusione -, trattandosi di un contratto tra vettore e viaggiatore nel rispetto di normative europee e italiane, la tematica è di competenza e viene gestita direttamente dalle aziende di trasporto pubblico". ARC/RT/ep



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tpl: Pizzimenti, attivato piano per assenze autisti senza Green pass

TriestePrima è in caricamento