Lunedì, 15 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Tributi: Roberti, entro fine anno abbattimento aliquota seconda casa



Trieste, 4 lug - "Abbattere l'aliquota sulla seconda casa di proprietà e mantenere invariata la pressione fiscale sugli immobili successivi, offrendo così contestualmente un sostegno alle famiglie del Friuli Venezia Giulia e un incentivo a chi, da fuori regione, intendesse investire sul territorio".

Queste le principali novità, anticipate dall'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti, che andranno a modificare l'Imposta locale immobiliare autonoma.

Istituita nel novembre 2022 per effetto della sottoscrizione dei Patti finanziari tra lo Stato e la Regione, Ilia è subentrata a Imu e ne ha permesso la rimodulazione delle aliquote massime applicabili che, come ricordato dallo stesso assessore, "sono state abbassate al punto da produrre un risparmio per le attività economiche del Friuli Venezia Giulia quantificabile, nel solo primo anno, in circa 12 milioni di euro: risorse che hanno potuto essere reinvestite sul territorio".

"Con l'intervento che prenderà forma a ottobre - ha sottolineato Roberti - i benefici prodotti dall'acquisizione dell'autonomia in materia di tributi locali ci consentiranno quindi di sostenere ancor più da vicino la comunità regionale: se da un lato infatti la riduzione dell'aliquota sulla seconda casa porterà a un sostanzioso abbattimento delle spese per molti cittadini, non sono al contempo previsti meccanismi perequativi né incrementi sulle aliquote degli immobili di proprietà successivi al secondo".

Lo stesso assessore alle Autonomie locali ha infine posto l'accento sulle potenziali ricadute turistiche di una misura "che, pur chiaramente avendo come target primario le famiglie del Friuli Venezia Giulia, rappresenta comunque un elemento di ulteriore attrattività per invogliare cittadini da fuori regione a investire sul territorio". ARC/DFD/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tributi: Roberti, entro fine anno abbattimento aliquota seconda casa
TriestePrima è in caricamento