rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Notizie dalla giunta

Turismo: Bini, Festival Majano vetrina eccellenze territorio

Torna anche "Sunset in the castle, degustando il Friuli Venezia Giulia" Udine, 6 apr - "Con tutti i suoi eventi, il Festival di Majano parla di spettacolo ma anche di storia, cultura, tradizione ed enogastronomia perché mette 'in scena' tante bellezze del nostro Friuli Venezia Giulia". Lo ha detto l'assessore regionale al Turismo, Sergio Emidio Bini, intervenuto questa mattina alla presentazione di "Sunset in the castle, degustando il Friuli Venezia Giulia", un appuntamento per il 2 giugno organizzato nel maniero di Susan in collaborazione con Promoturismo Fvg, evento che anticipa la 62esima edizione del "Festival di Majano" dal 22 luglio al 15 agosto 2022. "Finalmente si riparte - ha detto Bini -. Lo facciamo con regole diverse, meno restrittive da quelle che ci hanno accompagnato in questi ultimi due anni segnati dal Covid, e lo facciamo in piena sicurezza perché dalla pandemia non siamo ancora usciti e non possiamo abbassare la guardia. Ci stiamo riappropriando del nostro modo di vivere, e dei nostri spazi e costumi, delle nostre abitudini e tradizioni". "Sono certo che l'edizione 2022 del festival raccoglierà importanti consensi in termini di partecipazione, sempre sull'ordine di diverse migliaia di visitatori. Sarà vetrina per la promozione delle tante eccellenze del territorio della nostra regione, anche per i turisti che raggiungeranno la zona collinare friulana dai Paesi d'oltreconfine, la cui presenza alla kermesse majanese è ormai consolidata. La Regione ha sempre sostenuto e continuerà a sostenere questa iniziativa in cui crede, per la qualità e la varietà di eventi che mette in scaletta, e per la capacità che hanno dimostrato gli organizzatori nel proporre cartelloni di eccellenza in ben 62 anni di vita del festival". Nel 2022 si bissa l'appuntamento con "Sunset in the castle, degustando il Friuli Venezia Giulia" con musica al tramonto nel maniero di Susans insieme al dj Bob Sinclair che ha fatto la storia della dance nazionale e internazionale. Nel cartellone estivo della kermesse anche Marracasch, Litfiba, Rkomi e Caparezza; e poi mostre, raduni di mezzi storici, itinerari dei sapori, degustazioni, eventi per famiglie, una serata con band che si ispireranno alle liriche di Pier Paolo Pasolini, e infine il Premio Pro Majano assegnato quest'anno all'imprenditrice Giannola Nonino. Presenti all'illustrazione del calendario degli eventi gli organizzatori e il sindaco di Majano, Elisa Giulia De Sabbata. "Va dato merito a realtà come le pro loco, come la Pro Majano che organizza il festival, della grande capacità di promuovere e organizzare eventi che valorizzano e fanno conoscere le bellezze della nostra regione, con il supporto e l'entusiasmo di tanti volontari e di persone fortemente attaccate al loro paese, alla loro comunità, alla loro storia - ha sottolineato in chiusura Bini -. Ricordiamo che questi sodalizi hanno continuato a operare anche durante i momenti più difficili del periodo pandemico, aiutando la popolazione del Friuli Venezia Giulia in difficoltà. In questo senso il ruolo sociale delle pro loco è importantissimo". ARC/PT/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: Bini, Festival Majano vetrina eccellenze territorio

TriestePrima è in caricamento