Turismo: Bini, Gorizia fondamentale per cultura e rel. internazionali

Gorizia, 14 gen - "In ambito turistico il Friuli Venezia Giulia ha ampi margini di crescita e il potenziamento dell'offerta culturale ha sicuramente un ruolo importante nelle strategie della Regione, che vede come una risorsa importante la collaborazione transfrontaliera. In quest'ottica la candidatura congiunta di Nova Gorica a Capitale europea della cultura 2025 e le rilevanti ricadute in termini di visitatori che ne deriverebbero rappresentano una grande opportunità per Gorizia e tutta la nostra regione".

È questo il concetto espresso dall'assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, a margine della conferenza "Turismo e Cultura a Gorizia, una ricchezza, quale futuro?", svoltasi alla Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, alla presenza, tra gli altri, del sindaco del capoluogo isontino, Rodolfo Ziberna e del vicepresidente della Camera di commercio Venezia Giulia, Gianluca Madriz.

Bini ha evidenziato che "in un mondo globalizzato è necessario che il nostro territorio sappia promuovere le sue innumerevoli attrazioni turistiche e la sua ampia offerta culturale in un'ottica di sistema. In questo contesto, le solide relazioni internazionali e l'ampia offerta del territorio goriziano, che spazia dalla musica al teatro passando per gli itinerari legati alla Grande Guerra senza dimenticare una manifestazione del calibro di Gusti di frontiera, rappresentano un asset fondamentale per la valorizzazione turistica del Friuli Venezia Giulia". ARC/MA/ep
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento