Notizie dalla giunta

Turismo: Bini, Lignano Riviera aumenta sua ricettività di fascia alta

Amirante, importante anche in vista di Gorizia 2025 avere strutture di qualità Lignano Sabbiadoro, 1 lug - "Il Friuli Venezia Giulia e Lignano Sabbiadoro in questi anni sono cresciuti molto sotto il profilo turistico: i primi 5 mesi del 2023 confrontati con l'anno precedente hanno registrato già per la località balneare un notevole +22 per cento, con un incremento di turismo da Austria e Germania. Ma, in generale, negli anni passati il comparto non era considerato l'asset fondamentale dell'economia come invece accade ora, che c'è piena consapevolezza del fatto che il turismo rappresenta il 14% del Pil e gli operatori privati finalmente investono convintamente". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Attività produttive e Turismo Sergio Emidio Bini, inaugurando oggi assieme all'assessore alle Infrastrutture Cristina Amirante la nuova struttura ricettiva Riviera Resort Hotel, nei pressi dell'area termale adiacente allo storico stabilimento Kursaal, prossimo step di investimento e rinnovamento, a Lignano Riviera. Il nuovo resort è stato costruito a partire da un intervento di demolizione di vecchie strutture sostituite da un moderno edificio realizzato con il sistema costruttivo prefabbricato in legno. L'intervento, commissionato dalla Società Imprese Lignano concessionaria dell'area demaniale, è stato realizzato con la tecnologia mista Xlam (pareti) - Telaio (solai e coperture) per una superficie totale di 3.100 mq. La struttura, progettata dall'architetto Rossella Di Brazzà, offre un servizio a 4 stelle superior con 24 camere vista sul mare, alcune delle quali con accesso diretto alla spiaggia. "Si tratta di un intervento rilevante soprattutto per aumentare la capacità ricettiva della nostra regione - ha commentato Amirante - anche in vista del grande evento di Gorizia 2025 che richiederà uno sforzo di ospitalità eccezionale. Avere una struttura che potrà accogliere ospiti con una certa disponibilità economica diversificando l'offerta ricettiva è sicuramente un vantaggio attrattivo". La realizzazione dell'albergo fa parte di un obbligo contrattuale con la Regione del 2010 e ha richiesto un investimento di 7 milioni e mezzo di euro. Il progetto definitivo commissionato da Sil, guidata dall'imprenditore Renzo Pozzo, concessionario di circa un chilometro e mezzo di spiaggia a Riviera e tra l'altro gestore del camping village Pino Mare, è stato approvato a gennaio con un'attenzione alla sostenibilità: costruito nella fascia boschiva, lo stabile è stato ristrutturato e in parte costruito ex novo con materiali naturali, legno e pietra d'Istria in particolare. Gli interni curati da Carmen Cucinotta e Stefano Mainas dello studio La Clessidra hanno tutti mobili su misura e hanno cercato di utilizzare materiali, furniture e maestranze made in Italy e in Friuli. Nella reception è stata riprodotta l'opera "Specchio nel cielo" dell'artista Gino Marotta, commentata oggi da Carlo Adelio Galimberti in dialogo con il direttore del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini, alla presenza del sindaco Laura Giorgi e di numerose autorità regionali, tra cui il presidente del Consiglio Mauro Bordin. ARC/EP/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: Bini, Lignano Riviera aumenta sua ricettività di fascia alta
TriestePrima è in caricamento