Turismo: Bini, Medioevo a Valvasone irrinunciabile per offerta Fvg

Valvasone (Pn), 30 ago - "Medioevo a Valvasone è un evento che raggiunge fini turistici importanti perché è in grado di attrarre da anni moltissimi visitatori da fuori regione ma, grazie al coinvolgimento di tanti giovani e alla passione ed energia che i volontari riescono a trasmettere, è anche un generatore di welfare sociale, fattore importante e oggi troppo spesso trascurato".

Lo ha sottolineato l'assessore al Turismo del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, in occasione della presentazione della 27. edizione di Medioevo a Valvasone.

Per l'assessore il patrimonio materiale e immateriale di Valvasone "è una di quelle tappe irrinunciabili nel quadro di una nuova offerta che l'amministrazione regionale sta impostando per intercettare il cambio di abitudini turistiche che chiedono pacchetti integrati in grado di far conoscere tutte le bellezze del villaggio turistico Fvg".

Con 150 spettacoli in programma, oltre un centinaio di figuranti e mille volontari, il borgo castellano accoglierà dal 6 al 8 settembre migliaia di visitatori desiderosi di vivere un'esperienza nell'Età di Mezzo.

Tra le novità, illustrate dal direttore artistico Luca Altavilla assieme alla presidente del Grup Artistic Furlan, Sandra Bono, i gruppi di spettacolo e animazione provenienti da Spagna e Francia, lo strumentista di arpa celtica di caratura internazionale Adriano Sangineto, i gruppi di artigiani e mestieri medievali di Santa Lucia di Piave e Cittadella che allestiranno per le vie del borgo villaggi medievali e ulteriori banchi artigianali.

L'evento, organizzato dal Grup Artistic Furlan con il patrocinio del Comune di Valvasone Arzene e il sostegno di Regione e Fondazione Friuli, quest'anno avrà come titolo Pugna Animae: tutto, dallo spettacolo principale al menù della cena medievale, alla scelta delle animazioni e alla caratterizzazione degli allestimenti scenografici nel borgo sarà ispirato al tema della salvezza e dannazione.

Riconfermato anche il sabato pomeriggio dedicato alle famiglie con attrazioni e giochi per i più piccoli, mentre non mancheranno gli animali da cortile, gli spettacoli a cavallo, le dimostrazioni di rapaci e i combattimenti. ARC/EP/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Covid: Fedriga, ordinanza ultimo sforzo Fvg. Governo vaccini come GB

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento