Domenica, 17 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Turismo: Bini, ok a specifiche per strutture ricettive ecocompatibili

Trieste, 23 mag - Su proposta dell'assessore al Turismo Sergio Emidio Bini la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato in via preliminare la deliberazione su "Specifiche, modalità e requisiti relativi alle strutture ricettive ecocompatibili in aree naturali, in attuazione della legge sulla disciplina delle politiche nel settore turistico".

Come ha spiegato lo stesso Bini, la legge sulla competitività regionale del 2019 intervenendo sulla precedente normativa sul turismo, al fine di stimolare la valorizzazione del territorio naturale mantenendo un basso impatto ambientale, ha definito una nuova tipologia di offerta turistica costituita dalle strutture ricettive ecocompatibili in aree naturali.

A tal fine la Giunta, come previsto dalla norma, ha individuato ulteriori elementi per la definizione di questa particolare tipologia del settore turistico. Tra questi: le specifiche costruttive di materiali da utilizzare, ovvero il numero massimo di strutture ammissibili; i requisiti igienico-sanitari; le modalità di apertura di esercizio, nonché gli eventuali requisiti di classificazione delle strutture ricettive in aree naturali.

"Le indicazioni formulate - ha sottolineato l'assessore - tengono in considerazione le caratteristiche storiche e ambientali delle diverse zone, in modo da consentire un armonico inserimento di tali strutture nel contesto dove saranno collocate, con una adeguata attenzione alle esigenze dei turisti che privilegiano sempre più il contatto con la natura".

Nel dettaglio, tra alcune delle specifiche: l'obbligo di realizzare in legno la copertura, la struttura portante e le rifiniture, mentre l'offerta di posti letto deve andare da un minimo di 10 a un massimo di 20 posti letto per Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) presentata da singolo soggetto; l'altezza massima di ogni singola struttura ricettiva rilevata al colmo non può essere superiore a 6,5 metri, tranne per quelle completamente fuori terra che si sviluppano in altezza (palafitte, case sull'albero la cui altezza dell'intero manufatto non potrà essere superiore ai 10 metri); infine, ogni struttura ricettiva è tenuta a garantire un numero minimo di presenze durante l'anno solare pari ad almeno 70 giorni di piena occupazione anche in maniera non continuativa. ARC/GG/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: Bini, ok a specifiche per strutture ricettive ecocompatibili

TriestePrima è in caricamento