rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Turismo: Bini, Patto del Collio rafforza offerta d'area d'eccellenza

Cormons, 21 ott - "La zona del Collio del Friuli Venezia Giulia è un territorio con potenzialità enormi sotto il profilo turistico, paesaggistico ed enogastronomico. La nascita del Patto del Collio tra dieci Comuni dell'area ha in pochi mesi rafforzato le offerte creando pacchetti integrati d'eccellenza che vanno a potenziare e qualificare l'intera promozione regionale". Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive e turismo Sergio Emidio Bini intervenuto oggi all'incontro organizzato dal Comune di Cormons a Villa Locatelli nella Tenuta di Angoris sul tema "Patto del Collio e progettualità condivisa tra i 10 Comuni". Il Patto del Collio è un protocollo d'intesa sottoscritto dalle amministrazioni comunali di Capriva del Friuli, Dolegna del Collio, Farra d'Isonzo, Mariano del Friuli, Medea, Moraro, Mossa, San Floriano del Collio, San Lorenzo Isontino e Cormons in qualità di capofila, finalizzato all'esercizio congiunto di funzioni, servizi e attività di rilevanza comunale e intercomunale, inclusi progetti culturali e turistici. "L'obiettivo è quello di sviluppare questo territorio e le sue eccellenze, da un punto di vista turistico, con la consapevolezza che non sia più possibile fermarsi ai confini amministrativi e che fare squadra sia la scelta vincente di fronte ad un'offerta turistica variegata e strutturata fatta dai nostri vicini del Brda-Collio sloveno" ha rimarcato ancora Bini, evidenziando che il Friuli Venezia Giulia è tra le regioni che hanno avuto la miglior ripresa dopo la crisi. L'assessore ha portato a sostegno dell'efficacia promozionale del Patto gli accessi registrati nel nuovo infopoint di PromoTurismoFVG inaugurato a maggio in piazza a Cormons: oltre 2.500 presenze di cui quasi mille presenze di turisti stranieri in cinque mesi, con numeri in aumento entro la fine di ottobre. "Nel frattempo, in sinergia con Comuni e PromoTurismoFVG, abbiamo lavorato alla costruzione di un'offerta integrata d'area per la prossima stagione primavera-estate 2022, individuando i pacchetti di prodotti che maggiormente identificano il territorio e possono risultare attrattivi al turista che riprende a viaggiare nel post pandemia, mettendo assieme cibo, vino, paesaggio, storia" ha evidenziato ancora Bini. L'offerta si concentra in particolare su cicloturismo, enogastronomia e trekking, segmenti su cui tutti i Comuni vantano già un'offerta consolidata o in crescita. All'incontro, moderato dal giornalista del Messaggero Veneto Nicolò Bortolotti, hanno preso parte anche il primo cittadino di Cormons Roberto Felcaro, che ha sollecitato la necessità di una stretta collaborazione tra pubblico e privato; il direttore marketing PromoTurismoFVG Bruno Bertero, che ha esposto l'analisi del piano di prodotto condotta dall'ente in termini di marketing territoriale della destinazione; il food writer e critico enogastronomico Marco Colognese, che ha esaltato l'alta concentrazione di eccellenze enogastronomiche e paesaggistiche del Collio, e Marta Locatelli titolare della Tenuta di Angoris. Quest'ultima in particolare ha illustrato il progetto Girangoris, il percorso ciclo-enoturistico di dodici chilometri che si sviluppa a partire della località Angoris e attraversa i vigneti della campagna fino a Mariano del Friuli e Medea. ARC/SSA/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: Bini, Patto del Collio rafforza offerta d'area d'eccellenza

TriestePrima è in caricamento