TURISMO: BOLZONELLO, REPUTAZIONE FVG È VIATICO PER OFFERTA INTEGRATA

Capriva del Friuli (GO), 14 nov - "La grande reputazione del Friuli Venezia Giulia, attestata dal suo inserimento nel Best in Travel 2016 di Lonely Planet, va sfruttata in chiave di un'offerta integrata del turismo, nella quale l'opzione vitivinicola riveste un ruolo strategico". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello che oggi ha concluso a Villa Russiz di Capriva del Friuli (GO) la Giornata europea dell'Enoturismo.

La credibilità turistica del Friuli Venezia Giulia, ha sostenuto Bolzonello, "offre un'enorme possibilità: quella di dare corso ai passaggi che ci permettono oggi di valorizzare appieno il turismo come industria". A tale proposito Bolzonello ha evidenziato alcuni fattori collegati al vitivinicolo che favoriranno un salto di qualità in chiave di sistema: la legge regionale sulla Strada del Vino e dei Sapori, che riordina in una strategia comune esperimenti finora proposti in maniera isolata, l'attività di formazione, anche per il perfezionamento delle professionalità legate all'accoglienza e il ruolo di coordinamento della nuova Agenzia Promoturismo FVG.

I vitivinicoltori che hanno puntato sul turismo, ha ricordato Bolzonello, potranno beneficiare anche dell'attrattività del litorale regionale, grazie al nuovo potenziale offerto dall'inclusione nella selezione mondiale di Lonely Planet che ingolosisce i visitatori del turismo lento in cerca di emozioni genuine.

Nel ricco patrimonio di ricchezze del Friuli Venezia Giulia, Bolzonello ha confermato che la Fondazione Villa Russiz "continua a essere centrale non solo per la viticoltura ma anche sul versante sociale". Per questo motivo la Regione "crede nella Fondazione in maniera forte e convinta".

Ospiti dell'appuntamento odierno nella Villa anche l'europarlamentare Isabella De Monte, componente della Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, e Vittorino Boem, presidente della IV Commissione del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, sollecitati dai moderatori Claudio Fabbro, enologo e agronomo, e Francesco Marangon, docente di Economia agraria all'Università di Udine.

De Monte ha ricostruito le opportunità offerte dell'Unione Europea, tra le quali spicca la Guida sui finanziamenti europei, che è scritta in inglese ma rappresenta uno strumento utilissimo, e ha descritto il proprio impegno nel settore, tradottosi anche in un Rapporto d'iniziativa per l'istituzione di una linea di bilancio europea dedicata espressamente al turismo.

Boem ha rievocato le ragioni della legge sulla Strada del Vino e dei Sapori, finalizzata a raccordare i produttori e a offrire loro strumenti per fare reddito. Tra i ruoli propulsivi, in questa chiave, Bolzonello ha sottolineato quello delle Pro Loco, rappresentate a Villa Russiz dal presidente regionale Valter Pezzarini, e dell'Associazione Città del Vino, di cui è coordinatore regionale Tiziano Venturini.

La manifestazione è culminata proprio nella consegna al Comune di Capriva della bandiera della Città del Vino, che il sindaco Daniele Sergon ha ricevuto dal primo cittadino di Conegliano Floriano Zambon, nella sua veste di presidente dell'Associazione Città del Vino.

Villa Russiz non ha scordato i fatti di Parigi, riservando un momento di raccoglimento e la toccante esecuzione di una canzone cara alla trincea francese della Grande Guerra, inserita nell'applaudito programma musicale del coro Free Voices diretto da Manuela Marussi.

ARC/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento