rotate-mobile
Notizie dalla giunta

TURISMO: BOLZONELLO, UNA MOSTRA PER CONOSCERE "I LUOGHI DEL CUORE"

Ravascletto, 19 ago - "Una mostra importante e di alto livello, realizzata grazie ad un'artista straordinaria qual è Ulderica Da Pozzo che ha la grande dote di interpretare i nostri territori e la Carnia in particolare. Nelle sue fotografie si percepisce questa capacità di lettura della nostra terra e della gente che la abita. Quest'esposizione rappresenta uno spaccato reale della Carnia e, oltre ad allargare l'offerta turistica, permette di far comprendere e apprezzare meglio la montagna". Lo ha affermato il vicepresidente e assessore alle Attività produttive, Cooperazione e Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello, intervenendo, ieri sera a Ravascletto (UD), all'inaugurazione della mostra fotografica e video "Nel paesaggio rurale della Carnia. Luoghi, borghi, gesti tracce, sapori e tradizioni con Carnia Mapp", realizzata a conclusione del progetto di valorizzazione della Carnia attraverso le immagini fotografiche, promosso dal Gruppo di Azione Locale (GAL) Euroleader.

Secondo Bolzonello, oggi c'è la necessità di trovare sintesi fra il mantenimento delle tradizioni con la capacità di interpretare questi luoghi e, nel contempo, di incrementarne l'attrattività. In Carnia ci sono quelli che Bolzonello ha definito "i luoghi del cuore" non facili da trasmettere ma per i quali bisogna ritrovare un'unità di intenti e una visione di comunità complessiva: "in questo modo potremo attrarre turisti, far capire che cos'è realmente la Carnia e quali sono i suoi valori".

Il vicepresidente ha sottolineato, inoltre, sempre sul fronte turistico, la necessità di continuare il lavoro di valorizzazione del territorio nel suo insieme. Nel corso dell'evento sono intervenuti il sindaco di Ravascletto Ermes Antonio De Crignis, il presidente di Euroleader Claudio Cescutti, che ha ricordato la mission del GAL e le nuove tecnologie a disposizione dei turisti come "Carnia Mapp", l'applicazione per tablet e smartphone per far conoscere i luoghi della montagna, lo scrittore Paolo Patui che ha raccontato il suo incontro con una casa del borgo e l'intreccio delle vite, dei fatti accaduti in quella che è diventata la sua casa e la fotografa Ulderica Da Pozzo che si è soffermata sulla ricchezza nascosta del borgo di Salars, nel comune di Ravascletto, ove si trova la Cjasa da Duga che ospita la mostra, visitabile fino al 30 agosto dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.

Una borgata intrisa di storia, di personaggi, di abitazioni che raccontano i luoghi, come ha affermato Da Pozzo, il cui auspicio è quello di dare vita a percorsi turistici che hanno degli echi di memoria e di storia "perché le persone, quando visitano un posto - ha detto - vogliono emozionarsi e Salars ha questa ricchezza che va coltivata".

Il vicepresidente nella stessa giornata ha visitato anche l'Albergo Diffuso di Comeglians e ha indicato come queste proposte ricettive siano strumenti importanti per offrire ospitalità in montagna.

ARC/LP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

TURISMO: BOLZONELLO, UNA MOSTRA PER CONOSCERE "I LUOGHI DEL CUORE"

TriestePrima è in caricamento