Turismo: Fedriga-Bini, infopoint Miramare favorisce tutte location Fvg

Trieste, 17 dic - "Il castello di Miramare e il suo parco sono tra i siti turisticamente più rilevanti della nostra regione, nonché tra i più visitati d'Italia. Li dobbiamo quindi utilizzare per promuovere il Friuli Venezia Giulia in modo complessivo, evitando di rendere le tante bellezze del nostro territorio dei mondi a sé".

È questo il concetto espresso dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, che oggi ha inaugurato assieme all'assessore alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, il nuovo infopoint turistico situato al varco d'accesso al castello e al parco di Miramare a Trieste. Il punto informativo è stato attivato grazie alla collaborazione sottoscritta tra la direzione del sito museale e di PromoturismoFvg, che ha ristrutturato i locali e garantito il personale in servizio.

Fedriga ha evidenziato che "quella inaugurata oggi è una struttura piccola, ma situata in un punto di forte passaggio di turisti: proprio quello che ci serviva per ampliare le nostre azioni promozionali. Il nostro obiettivo è infatti far conoscere agli oltre 890mila visitatori che ogni anno varcano la soglia del parco l'offerta turistica complessiva della nostra regione, dalle aree più conosciute a quelle meno note".

Il governatore ha spiegato che "si tratta di un'occasione importante che non vogliamo perdere, perché il nostro territorio ha una grande varietà paesaggistica, architettonica e culturale e ogni località rappresenta un valore aggiunto per il Friuli Venezia Giulia nel suo complesso. Proprio per questo, la Regione ha avviato una serie di iniziative per la valorizzazione del parco e del castello di Miramare, che rappresentano una rilevante vetrina per il Friuli Venezia Giulia a livello internazionale".

Concorde l'assessore Bini, il quale ha sottolineato che "PromoturismoFvg ha scelto una location meravigliosa ma soprattutto visitatissima per allestirvi una struttura capace di fornire informazioni utili e accurate ai turisti, in particolare stranieri, sulle bellezze delle nostre località, con sicure ricadute positive per il territorio".

Bini ha inoltre confermato che "la Regione, attraverso PromoturismoFvg, ha avviato una riorganizzazione di tutti i suoi infopoint. Oltre a quello allestito a Trieste, stiamo individuando soluzioni adeguate anche per i siti di Aquileia e Grado. Vogliamo infatti posizionare i nostri punti informativi all'interno di strutture fortemente visitate, che diventeranno una sorta di biglietto da visita per tutto il Friuli Venezia Giulia". ARC/MA/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Edilizia: Pizzimenti, avviata ricognizione fabbisogni edifici di culto

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Ue: Zilli, Fvg si conferma al vertice su programmazione Por Fesr

  • Turismo: Bini, Fvg propone a ministro Fondo di rotazione nazionale

  • Prot. Civile: Riccardi, lezione Zamberletti ancora attuale

Torna su
TriestePrima è in caricamento