rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

TURISMO: SERRACCHIANI, SITO PALEONTOLOGICO DUINO DA VALORIZZARE

Villaggio del Pescatore (Duino-Aurisina), 03 set - Il giacimento paleontologico del Villaggio del Pescatore, in comune di Duino-Aurisina, dove all'inizio degli Anni Novanta è stato scoperto Antonio, il primo dinosauro italiano ritrovato praticamente intatto, custodito dalla roccia per milioni di anni, rappresenta a buon diritto una delle piccole/grandi eccellenze dal punto di vista turistico e didattico del Friuli Venezia Giulia.

Lo ha sottolineato oggi al Villaggio del Pescatore la presidente della Regione Debora Serracchiani nel corso di un sopralluogo per valutare le potenzialità, da questo punto di vista, dell'area duinese: un territorio ricco dal punto di vista ambientale e storico, che può contare - accanto ad Antonio e almeno ad altri quattro parenti stretti, confermano gli esperti - gli scenari delle falesie, il sentiero Rilke, le bocche del Timavo e la grotta Fioravante, probabile tempio mitraico, oggi perfettamemte svuotata e ripulita dai rifiuti accumulati soprattutto dalle truppe angloamericane settant'anni fa (all'interno, fanno tra l'altro bella mostra 16 diversi tipi di bottigliette di Coca-Cola Made in USA, recuperate tra le immondizie).

Per la presidente Serracchiani, che nella visita è stata accompagnata dal vicepresidente della Provincia di Trieste Igor Dolenc, dal sindaco e dall'assessore al Turismo di Duino-Aurisina, Vlado Kukanja e Andrej Cunja, e dal curatore del sito fossilifero Flavio Bacchia, è necessario sviluppare una rete (negli scorsi mesi la stessa presidente aveva accennato alla possibilità di creare una sinergia, un Circuito FVG dedicato alla ricerca naturalistica, con la collaborazione e la promozione di strutture quali la Casa delle Farfalle di Bordano, il Centro Colibrì di Margherita Hack a Torreano di Martignacco e lo stesso Villaggio del Pescatore) tra le eccellenze del territorio: ad esempio, ha osservato, con Aquileia dal punto di vista archeologico, Duino con il suo patrimonio palentologico e speleologico.

"Per questo motivo - ha proseguito la presidente - Antonio e gli altri dinosauri ancora custoditi al Villaggio del Pescatore (lo scorso anno visitato da 19.000 persone, ndr) debbono essere valorizzati e occorre promuovere questo territorio".

In questo contesto, ha evidenziato il geologo Flavio Bacchia, appare indispensabile proseguire nelle attività continuando a contare sulla sinergia istituzionale già oggi in atto, ma "bisogna fare qualcosa di più" per poter espandere l'offerta culturale e didattica del sito. "Un'offerta - ha concluso Serracchiani - che potrebbe essere meglio promossa attrezzando l'area, anche puntando sull'utilizzo di programmi e risorse finanziarie dell'Unione Europea".

ARC/RM



In Evidenza

Potrebbe interessarti

TURISMO: SERRACCHIANI, SITO PALEONTOLOGICO DUINO DA VALORIZZARE

TriestePrima è in caricamento