Turismo: Torrenti, per attirare turisti in Europa seguire modello FVG

Trieste, 3 febbraio - Per attrarre turisti in Europa da altri continenti il Friuli Venezia Giulia è un modello da imitare. È questo, in sintesi, il messaggio che l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti ha portato, ieri a Milano, al convegno Sinergie tra Industrie Culturali e Creative e Turismo come volano per crescita e occupazione in Europa: un nuovo partenariato tra pubblico e privato. L'incontro ha visto tra i relatori anche il ministro ai Beni e alle Attività culturali e al Turismo Dario Franceschini.

"Il tema, particolarmente strategico e di ampio respiro - ha detto Torrenti durante il suo intervento -, presuppone un approccio nuovo verso l'attrazione dei turisti. Bisogna mettere d'accordo le politiche per il turismo non solo di singole regioni ma di tutti i Paesi europei. Raggiungere questo obiettivo, che è già un successo, comporta un importante lavoro di collaborazione e costruzione di rapporti di fiducia".

"Per porsi l'ambizioso obiettivo di richiamare turisti dai Paesi in via di sviluppo che rappresentano una notevole fonte di business - ha quindi rimarcato l'assessore - è fondamentale investire nella professionalizzazione e nella formazione degli operatori, anche creando nuove figure, ad esempio nei musei, in grado di proporre nuove progettualità. Ringrazio il MiBACT e il ministro Franceschini per averci posto davanti a questa sfida, che impone un cambio di passo per consentirci di crescere pur nel rispetto delle singole realtà. Sono le diversità e non l'omologazione, infatti, la vera ricchezza dell'Europa e ciò che cerca il turista estraneo alle nostre culture. Confrontarci sulle buone pratiche è la strada giusta per cominciare a fare sistema".

Il proposito che il convegno di Milano si è posto è stimolare il dibattito affinché la Commissione Europea, nel creare le basi per migliorare l'integrazione delle politiche per accelerare crescita, investimenti e occupazione, lavori a un Piano d'azione volto a valorizzare le sinergie tra Turismo e Industrie Culturali e Creative (ICC). Il piano servirà a promuovere l'innovazione nel turismo, attirare nuovi visitatori da Paesi terzi e aiutare l'industria a cogliere opportunità in settori a forte potenzialità di sviluppo.

ARC/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • 5 maggio '45: Roberti, caduti di via Imbriani martiri orrore titino

  • Giro d'Italia: Fedriga, evento che contribuisce a ripartenza Fvg

  • Vaccini: Riccardi, ipotizzabile apertura a nuove fasce popolazione

  • Salute: Riccardi, proposte al tavolo nazionale con Medicina generale

  • Covid: Riccardi, ok da Figliuolo a vaccino a personale italiano Aviano

  • Enti locali: Roberti, bene avvio Comunità del triangolo della sedia

Torna su
TriestePrima è in caricamento