UE: Rosolen, su fondi europei Regione Fvg "capofila dei virtuosi"

Utilizzo corretto dei 316 mln del Fondo Sociale Europeo

Trieste, 17 ott - "La Commissione Europea ha sancito il pieno utilizzo da parte della Regione della disponibilità finanziaria del Programma Fse, complessivamente superiore a 316 milioni di euro: la capacità di investire correttamente i fondi europei è determinante per pianificare e programmare strategie, azioni politiche e riforme settoriali".

Così l'assessore regionale al Lavoro, Formazione, Istruzione, Ricerca, Università e Famiglia, Alessia Rosolen, commenta le comunicazioni della Commissione Europea: con l'erogazione da parte della Commissione Europea e del Ministero dell'Economia e Finanze di poco meno di 14 milioni di euro si è concluso infatti definitivamente il processo di attuazione del Programma operativo del Fondo sociale europeo della Regione Fvg per il periodo 2007/2013.

"Le idee, le proposte, i progetti non possono prescindere dalle risorse e l'Europa costituisce una fonte irrinunciabile", ha aggiunto Rosolen, esprimendo soddisfazione per il lavoro svolto dalla Direzione regionale Lavoro e Formazione.

"Il risultato assume grande rilevanza - prosegue Rosolen - non solo sotto l'aspetto dell'efficienza finanziaria ma anche, e forse soprattutto, per la capacità di intervenire in un ambito particolarmente sensibile quale quello della crescita della occupabilità delle persone, che avviene attraverso l'azione integrata dei servizi per il lavoro e l'orientamento, del sistema educativo e della formazione professionale e del mondo delle imprese".

Sono oltre 300mila le persone che hanno aderito ad attività legate al Programma del Fse. "L'analisi dei risultati certifica - evidenzia l'assessore - l'efficienza dell'azione della Regione: non si tratta di un premio fine a se stesso, ma di un riconoscimento propedeutico all'ottenimento di nuovi finanziamenti. Anticipo che il prossimo anno, verosimilmente nella seconda metà di settembre, si terrà la riunione annuale del riesame dei fondi europei, cui prenderanno parte la Commissione Europea, l'Anpal, l'Agenzia per la Coesione e tutte le Regioni. In quella sede - rende noto Rosolen - faremo il punto della situazione per quanto riguarda tutti i fondi strutturali, ovvero Fse, Fesr, Psr e fondi per la pesca". ARC/Com/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Carburanti: Scoccimarro, Covid ha stravolto consumi, legge da rivedere

  • Covid: Riccardi, da Cividale parte modello massivo per vaccinazioni

  • Tempesta Vaia: Riccardi, cantieri volano economico per imprese Fvg

  • Covid: Bini, ristori anche a chi realizza corsi sportivi e ricreativi

  • Attività produttive: Bini, nuovo servizio completa attrattività area

Torna su
TriestePrima è in caricamento