Domenica, 21 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Units: Rosolen, nuove lauree magistrali in inglese sono opportunità

Presentati i percorsi formativi dedicati a transizione digitale, ecologica ed energetica Trieste, 1 lug - "I due nuovi corsi di laurea magistrale proposti dall'Università di Trieste rispondono alla doppia necessità di attrarre sempre più giovani sul territorio creando opportunità per svolgere percorsi di alta formazione e intraprendere nuove azioni per contrastare i cambiamenti climatici in atto. Units ha voluto condividere con la Regione la strada verso l'obiettivo della decarbonizzazione e questa collaborazione è sfociata anche nel cofinanziamento del laboratorio Elisa, inserito nel primo lotto del progetto regionale Decarb e che arricchirà l'offerta formativa del corso di laurea inerente alla transizione energetica". Lo ha detto l'assessore regionale all'Istruzione Alessia Rosolen partecipando questa mattina alla presentazione dei due nuovi corsi di laurea magistrali in lingua inglese dell'Università di Trieste sul tema della transizione digitale, ecologica ed energetica ("Engineering for the energy transition" e "European Policies for digital, ecological and social transitions"), coordinati dai dipartimenti di Ingegneria e di Scienze politiche e sociali dell'Ateneo. Entrambi i percorsi, come ha spiegato il rettore di Units Roberto Di Lenarda, si occupano di processi di transizione per i quali è necessario sviluppare nuovi modelli e professioni, hanno carattere multidisciplinare e puntano a formare figure professionali con specializzazioni innovative e sempre più richieste dal mondo del lavoro. In questo quadro, la Regione sostiene l'ampliamento dell'offerta formativa e i livelli di occupabilità nel territorio attraverso l'attuazione della legge 2 del 2011. "Stiamo mettendo in campo misure concrete - ha affermato Rosolen - che anticipano ed integrano risorse nazionali ed europee in un'ottica di sussidiarietà che vuole avere come obiettivo l'attrattività del nostro territorio rispetto al capitale umano necessario ad affrontare le sfide globali". Per quanto riguarda il progetto Decarb, la Regione si impegna a supportare le iniziative di Units che, all'interno del suo Centro energia, ambiente e trasporti, vuole mettere a sistema le sue migliori competenze tecnico-scientifiche, con particolare riferimento a chimici, fisici, ingegneri ma non solo, per affrontare in maniera completa problemi epocali come quello dei cambiamenti climatici. Impegno che si concretizza, in particolare, favorendo la realizzazione di interventi di adeguamento infrastrutturali necessari per mantenere e migliorare la competitività della ricerca regionale con gli standard internazionali. Il progetto gode di un finanziamento regionale complessivo di 527mila euro nell'arco del triennio 2022-24 della legge sul sistema universitario e ha incluso, all'interno del primo lotto di interventi, la realizzazione del laboratorio Elisa, un impianto di stoccaggio e accumulo con impianti fotovoltaici al servizio di un gruppo multidisciplinare di ingegneri, chimici, informatici, economisti e scienziati sociali dell'Università di Trieste. ARC/PAU/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Units: Rosolen, nuove lauree magistrali in inglese sono opportunità
TriestePrima è in caricamento