Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Università: Rosolen, UniUd ha saputo investire sul futuro

A breve ultimati interventi edilizi dell'Ateneo sostenuti con fondi regionali. Al via il confronto su prossimo Piano triennale Udine, 14 ott - "L'Università degli Studi di Udine ha compiuto in breve tempo enormi passi in avanti. Le opere edili avviate, ora prossime all'ultimazione, confermano il rilevante lavoro svolto dall'Ateneo grazie alle risorse sbloccate dalle Regione tre anni fa e destinate all'edilizia universitaria del Friuli Venezia Giulia. Grazie alla collaborazione tra l'Amministrazione regionale e l'Ateneo sono stati rapidamente avviati interventi attesi da molti anni, che nei prossimi mesi verranno messi a disposizione degli studenti, dei ricercatori e dei docenti". È questo il commento dell'assessore regionale all'Università e ricerca, Alessia Rosolen, al termine della visita compiuta assieme al rettore Roberto Pinton alle strutture in corso di ultimazione da parte dell'Ateneo friulano: la nuova biblioteca polifunzionale per il polo scientifico, la sede per i laboratori di area medica nell'edificio delle ex Ancelle della Carità di via Faedis a Udine, lo sviluppo dei laboratori dell' Uniud Lab Village in via Sondrio e la terrazza dedicata agli eventi realizzata sfruttando la copertura delle grandi aule nella sede dei Rizzi. Complimentandosi con il rettore Pinton per l'accelerazione impressa nella realizzazione delle opere nonostante l'emergenza Covid-19, Rosolen ha sottolineato che "la chiusura dei principali cantieri avviati dall'Ateneo tra la fine di quest'anno e la prima parte del prossimo è un risultato importante, raggiunto grazie agli stanziamenti inseriti nel Piano triennale di investimenti sul sistema universitario e ad altri fondi organici, che dimostra la capacità dell'Università di Udine di investire sul futuro". Rosolen ha sottolineato che "l'Università di Udine sta investendo sulla ricerca e il trasferimento tecnologico, come di dimostrano i laboratori sviluppati in collaborazione con le aziende, ma ha avviato collaborazioni anche con i soggetti formativi ed educativi del territorio, a partire dalle scuole e dagli Its. Azioni che stanno già dando frutti concreti e che la Regione continuerà a incentivare. Adesso è infatti giunto il momento di definire gli interventi prioritari da inserire nel prossimo Piano triennale, così da continuare il percorso di sviluppo intrapreso negli ultimi anni anche grazie agli stanziamenti regionali". Il rettore Roberto Pinton ha evidenziato come i lavori attuati grazie ai fondi regionali oltre a permettere un rilevante sviluppo del patrimonio edilizio dell'Ateneo rappresentino una scommessa e un investimento per il domani non soltanto dell'università ma anche della città di Udine e dell'intero Friuli. I nuovi laboratori dell'area medica ospiteranno un padiglione di ricerca clinica dedicato allo sviluppo di ricerche nell'ambito delle tematiche dell'invecchiamento in salute, che sarà ultimato entro l'anno. La struttura sarà composta da un edificio principale su quattro livelli, nel quale saranno allestiti, oltre agli spazi dedicati alla didattica e alla divulgazione scientifica, tre piattaforme di ricerca (Biobanca, Stabulario e laboratorio di microbiologia) supportate da laboratori dedicati a fisiologia animale, biologia cellulare, biochimica e farmacologia. L'edificio secondario sarà invece destinato ad un auditorium di circa 150 posti. La nuova biblioteca del polo scientifico, dotata di una superficie di oltre 5mila metri quadrati e allestita ai Rizzi, ospiterà anche un'innovativa sala polifunzionale con tribuna telescopica capace di trasformarsi in auditorium o sala studio a seconda delle esigenze. La flessibilità degli spazi è stato uno degli obiettivi del progetto architettonico che nasce come nuova biblioteca ma che negli anni ha subito un'evoluzione per poter disporre di un vero e proprio polo culturale funzionale al campus dei Rizzi. Il tetto delle grandi aule dei Rizzi, la cui riqualificazione si concluderà a gennaio 2022, diverrà anche una terrazza per eventi. Oltra alla ristrutturazione, impermeabilizzazione e messa in sicurezza dell'area verranno infatti creati spazi di aggregazione per gli studenti con l'inserimento di panchine e fioriere e l'area potrà essere utilizzata anche per eventi all'aperto. La fine lavori è prevista per gennaio 2022. I laboratori di Uniud Lab Village includono tre realtà in forte sviluppo: il Labas - Laboratorio di analisi sensoriale, l'area "AI2S Artificial Intelligence e Inteligence Systems" che ospita tre laboratori DMIF-Imprese con focus sull'intelligenza artificiale e l'area SMACT3 (Social, Mobile, Analytics, Cloud, Internet of Things) che comprende 5 laboratori informatici dedicati allo sviluppo di nuove soluzioni nei settori più avanzati delle tecnologie digitali, al servizio delle imprese e del territorio. Il Labas si rivolge a soggetti pubblici e privati che potranno svolgere le analisi sensoriali di prodotti alimentari e beneficiare di un ventaglio completo di servizi a supporto delle diverse esigenze del settore agroalimentare. ARC/MA/pph


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: Rosolen, UniUd ha saputo investire sul futuro

TriestePrima è in caricamento