Giovedì, 17 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Vaccini: Riccardi, adesione a campagna dei giovani dimostra maturità

Passariano di Codroipo, 4 giu - "I ragazzi spesso sono molto più maturi di quanto si pensi, come dimostra l'adesione importante registrata dalle persone tra i 26 e i 39 anni alla campagna vaccinale che, a questo punto, li vede protagonisti. Il vaccino è, assieme al mantenimento di comportamenti precauzionali, lo strumento che ci permetterà di vincere la pandemia. Sono certo che moltissimi giovani si sottoporranno alla vaccinazione consentendoci di dare quella svolta che il generale Figliuolo ha spesso richiamato nei propri interventi. Giugno è il mese della verità, che si costruisce anche con i nostri comportamenti e il senso di responsabilità". È questo il messaggio lanciato dal vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia delegato a Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi, ai diciottenni delle Scuole superiori di Codroipo, ai quali questa mattina, nella cornice di Villa Manin di Passariano, è stata consegnata dal presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin una copia della Costituzione durante la cerimonia organizzata dal Comune assieme alle associazioni combattentistiche per celebrare la Festa della Repubblica. Riccardi ha ricordato le parole pronunciate dal Presidente della Repubblica lo scorso 2 Giugno, evidenziando che "il Capo dello Stato, richiamando un altro periodo complesso per il nostro Paese e il mondo intero, ha dato una lezione importante. Oggi il contesto sociale è diverso da quello del Dopoguerra, ma la necessità di ripartire e ricostruire è la stessa di allora, anche se quella ci attende è una ricostruzione immateriale, attraverso la quale dobbiamo guarire le ferite lasciate dalla pandemia sia a livello socio-economico, sia nei nostri comportamenti e abitudini. In questo contesto è fondamentale l'apporto dei giovani, i quali a causa della pandemia hanno dovuto adattarsi rapidamente a nuovi modi di studiare e di vivere e che oggi, aderendo in modo deciso alla campagna vaccinale, fanno guardare al futuro con ottimismo perché dimostrano di avere fiducia nella scienza e attenzione per il prossimo e la comunità nella quale vivono". Ricordando lo sforzo compiuto da tutto il sistema sanitario, dalla Protezione civile, dal mondo del volontariato e dalle Forze armate e dell'Ordine nella lotta al Covid-19 e nel garantire supporto ai cittadini il vicegovernatore ha evidenziato che "dobbiamo consentire alle nuove generazioni, che sono i custodi del domani, di esprimere le proprie opinioni nel rispetto della libertà che la Costituzione e la Repubblica ci hanno consegnato. La mia generazione ha vissuto gli anni del terremoto e oggi abbiamo imparato anche a combattere un nemico che mai avremmo pensato di fronteggiare come il coronavirus; ora ci spetta il compito di ricostruire e di passare il testimone ai giovani, ai quali sarà infatti affidata la responsabilità di guidare il nostro Paese e sono certo che la porremo in buone mani". ARC/MA/gg


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: Riccardi, adesione a campagna dei giovani dimostra maturità

TriestePrima è in caricamento