Notizie dalla giunta

Vaccini: Riccardi, supporto Confindustria Pn accelera campagna in Fvg

Presentati gli hub allestiti alla ex Seleco e Interporto Pordenone, 7 mag - "Il supporto messo in campo dall'organizzazione confindustriale permetterà di imprimere una decisa accelerata alla campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia. Le 40 mila adesioni dei lavoratori di tutta la regione al progetto dall'associazione di categoria servirà per raggiungere, in tempi più brevi, un più elevato livello di immunizzazione nel nostro territorio". Lo ha detto il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi al termine del sopralluogo a Pordenone di due dei quattro hub vaccinali che Confindustria Alto Adriatico ha allestito nel Friuli occidentale. Il primo è situato all'interno dell'area ex Seleco mentre il secondo nelle strutture di Interporto centro ingrosso. Gli altri due sono già stati preparati al Nip di Maniago e in zona industriale Ponterosso di San Vito al Tagliamento. Alla presenza del presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti, del sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, del presidente della Fiera Renato Pujatti e dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali che hanno contribuito alla sottoscrizione dell'accordo per l'avvio della campagna vaccinale nelle fabbriche del pordenonese, Riccardi ha ricordato l'importanza dell'iniziativa avviata dal mondo imprenditoriale in un momento in cui la Regione sta aumentando la capacità di inoculazione grazie anche all'aumento dei vaccini destinati al Friuli Venezia Giulia. "Circa un mese fa insieme al Ministro Gelmini - ha detto il vicegovernatore - ci siamo visti proprio a Pordenone per capire come attuare praticamente la campagna all'interno delle fabbriche. Ora, a distanza di poco tempo, siamo di nuovo qui per vedere come sia già tutto pronto per dare il via all'operazione. Questo dimostra la praticità e la velocità con cui il mondo economico sa rispondere alle necessità del momento, contribuendo in modo significativo ad incrementare il numero di vaccinati in regione. I 40 mila lavoratori che hanno già manifestato la propria disponibilità nel sottoporsi all'inoculazione permetterà di sfruttare appieno le potenzialità del sistema, velocizzando il percorso verso il ritorno alla normalità. La scelta compiuta nel pordenonese che prevede quattro centri diffusi sul territorio permetterà di arrivare in prossimità dei dipendenti, rendendo così l'operazione ancora più funzionale". Infine Riccardi ha fatto il punto del livello di immunizzazione in regione. "Ad oggi - ha detto il vicegovernatore - sono state vaccinate più di 300 mila persone; se a queste si aggiungono gli oltre 100mila cittadini che hanno contratto il virus e sapendo che il Friuli Venezia Giulia ha circa 1 milione di abitanti con più di 18 anni, possiamo dire che al momento sia stata immunizzata circa il 50 per cento della popolazione. Con l'apertura da lunedì delle agende alla fascia 50/59 anni contiamo di superare il target delle 70mila vaccinazioni alla settimana". ARC/AL/ep


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: Riccardi, supporto Confindustria Pn accelera campagna in Fvg

TriestePrima è in caricamento