rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Notizie dalla giunta

Viabilità:10,7 mln per riqualificazione strade e ciclabili per Go!2025



Trieste, 24 set - Con uno stanziamento di quasi 11 milioni di euro sarà riqualificata la rete viaria e ciclopedonale gestita dall'Ente di decentramento regionale di Gorizia. Un intervento straordinario che risulta assolutamente necessario in vista di Go!2025.

Questo il commento dell'assessore alle Infrastrutture dopo che la Giunta regionale ha approvato una apposita delibera che stanzia 10,7 milioni di euro per migliorare le strade e le piste ciclabili che potranno essere utilizzate da turisti e cittadini del Friuli Venezia Giulia per partecipare a un evento di grande importanza come "Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025".

Queste risorse, già stanziate nell'assestamento di bilancio di luglio, vanno a coprire una serie di opere che, secondo un preciso cronoprogramma, dovranno essere ultimate entro il 2024. Con uno stanziamento di 1,5 milioni di euro sarà effettuata la manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale della Srgo 27.

Per l'assessore alle Infrastrutture si tratta di un intervento fondamentale per garantire la sicurezza della circolazione stradale, anche in considerazione della funzione di collegamento tra le zone del Collio goriziano con quello sloveno, un'area molto frequentata per la sua offerta turistica, naturalistica e culturale.

Un importo complessivo di 4 milioni di euro servirà invece a riammodernata la rete stradale della "destra Isonzo". Questa misura, spiega l'esponente della Giunta, interessa i collegamenti tra Gorizia, il Collio, i valichi transfrontalieri con la Slovenia e i Comuni interessati e alcune attrattive turistiche e culturali presenti sul territorio come il Monumento Ossario di Oslavia, l'Ara Pacis Mundi di Medea, il Castello di Spessa e la Galleria d'Arte contemporanea "Spazzapan" di Gradisca d'Isonzo.

Altri 4 milioni di euro vengono destinati poi alla messa in sicurezza della "Sinistra Isonzo" che collega Gorizia, il Carso, la località turistica di Grado e altri Comuni. Tra le mete turistiche e culturali presenti in questa parte del Friuli Venezia Giulia vanno segnalati i laghi di Doberdò e di Pietrarossa, il Carso goriziano e gli eventi legati alla Grande Guerra, il Sacrario militare di Redipuglia, la Riserva naturale regionale della foce dell'Isonzo-Isola della Cona, gli itinerari storici e archeologici nei territori di Grado, San Canzian d'Isonzo e Monfalcone.

A completare il quadro alcune opere di riqualificazione delle aree verdi, delle isole presso le rotatorie e delle aiuole spartitraffico (200mila euro) e del tratto Peteano-San Michele del Carso che consente di raggiungere la zona monumentale all'aperto e il Museo storico della Grande Guerra (500mila euro).

Infine, ulteriori 500mila euro saranno utilizzati per sistemare la rete ciclabile gestita dall'Edr di Gorizia. Con questo finanziamento saranno effettuati il rifacimento della pavimentazione stradale, l'adeguamento e la sostituzione degli elementi di protezione come le staccionate e di arredo come bacheche, panchine e aree di sosta.

Con tale importo sarà anche adeguata la segnaletica per raggiungere i limitrofi percorsi della Rete delle ciclovie di interesse regionale (Recir) Fvg2 e Fvg3 e quelli transfrontalieri del Collio sloveno (Goriška Brda), oltre a quella per la promozione degli eventi legati a "Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025". ARC/RT/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità:10,7 mln per riqualificazione strade e ciclabili per Go!2025

TriestePrima è in caricamento