rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Viabilità:Amirante, sì a messa in sicurezza ciclabile Trieste Airport

Udine, 11 giu - Via libera dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e territorio Cristina Amirante, al progetto di fattibilità tecnica ed economica della messa in sicurezza della viabilità ciclabile in prossimità della fermata di Trieste Airport.

In particolare, il progetto prevede l'apertura di un varco di accesso alla fermata dalla pista ciclabile esistente, la FVG 2, che raggiunge il Polo intermodale Trieste Airport da sud, dal quale sarà possibile accedere alla banchina ferroviaria a servizio del binario pari (Torino - Trieste).

Dalla banchina si potrà raggiungere il binario dispari (Trieste - Torino) ed il parcheggio posto a nord della linea ferroviaria da cui parte la pista ciclabile, che si raccorderà all'intera rete ciclabile posta a nord del Polo.

L'intervento consiste nella realizzazione delle opere necessarie alla chiusura al traffico veicolare del passaggio a livello al km 112+188 della linea ferroviaria Mestre - Trieste mediante l'esecuzione di muretti di recinzione, segnaletica ed opere di finitura; nell'apertura di un varco nella recinzione esistente per consentire l'accesso dei ciclisti dalla FVG-2 alla banchina; nella realizzazione di un impianto di illuminazione lungo il tratto della pista ciclabile esistente e nella sostituzione di parti ammalorate della recinzione esistente.

"Il varco sarà presidiato da un apposito cancello e ciò costituisce una soluzione di natura temporanea - spiega Amirante - perché prevediamo la realizzazione di un nuovo sottopasso ciclabile alla stessa linea ferroviaria".

La Giunta regionale, sempre su proposta dell'assessore Amirante, ha autorizzato inoltre l'utilizzo di quota parte delle economie degli interventi delegati alla società Friuli Venezia Giulia Strade (1 milione di euro) per sostenere i maggiori oneri dell'intervento di progettazione e sistemazione della Strada provinciale 19, della Statale 14 e della Regionale 305 nei comuni di Monfalcone e Ronchi dei Legionari e, in particolare, per l'unico intervento ancora non ultimato che riguarda la realizzazione della rotatoria al km 126+735 della SS 14, all'incrocio con viale Oscar Cosulich.

"L'integrazione si rende necessaria - ha spiegato Amirante - in quanto nel corso dei lavori sono emerse richieste di variazione di alcune lavorazioni, oltre che di esecuzione di altre opere non previste nel progetto di gara".

I lavori consistono nell'individuazione puntuale delle reti dei sottoservizi presenti, nella realizzazione di un parcheggio a servizio dell'area interessata dalla rotatoria, in migliorie ed implementazioni da parte degli Enti interferenti e in due modifiche proposte dall'impresa appaltatrice dei lavori. ARC/EP/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità:Amirante, sì a messa in sicurezza ciclabile Trieste Airport

TriestePrima è in caricamento