Venerdì, 24 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

Viabilità: Pizzimenti, ddl 83 risponde a esigenze dei Comuni

Udine, 6 mag - "Il ddl per la manutenzione delle infrastrutture inerenti la viabilità degli Enti locali vuole dare risposte puntuali alle esigenze dei Comuni, fra cui - ma non solo - alle asfaltature stradali; dà una linea sulle fonti di finanziamenti e la certezza sulle risorse. Su questo tema era necessario proporre all'Aula un provvedimento che di fatto mancava".

E' il commento espresso dall'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, durante l'odierna discussione in Consiglio regionale sul ddl 83 "Contributi per interventi per la manutenzione delle reti stradali comunali".

"Anche l'emendamento portato in legge Finanziaria 2018 su 2019 - ha ricordato Pizzimenti - con cui sono stati erogati 3 milioni 400 mila euro per l'asfaltatura delle strade, è il segnale di un'esigenza sentita e la dimostrazione della necessità della norma".

L'assessore regionale ha ribadito come gli interventi finanziati hanno l'obiettivo di rendere omogenei i livelli di manutenzione delle pavimentazioni stradali, delle pertinenze, dei dispositivi associati all'esercizio lungo tutte le reti stradali, con priorità alla sistemazione dei tratti degradati e dissestati. Inoltre Pizzimenti ha sottolineato come una normativa specificamente dedicata renda più agevole il finanziamento, ripetuto nel tempo, per questa tipologia di interventi; è previsto, infatti, che ogni anno vengano deliberati i criteri di assegnazione dei contributi, in modo tale da poter individuare e programmare le priorità d'intervento.

Come specificato all'articolo 1 le finalità e gli obiettivi del disegno di legge sono quelli di mantenere la qualità delle infrastrutture viarie comunali, adeguata alle funzioni svolte, nonché di consentire una manutenzione programmata delle stesse finalizzata alla tutela del demanio comunale, al decoro e alla bellezza del territorio attraversato, al mantenimento del presidio delle frazioni e dei luoghi minori connessi dalla viabilità comunale ed infine concorrere al finanziamento degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità comunale.

Pizzimenti ha anche ricordato l'iter del provvedimento, che ha trovato unanime consenso nel Consiglio delle Autonomie locali (Cal) e una larga condivisione nella commissione dedicata "segno che la materia andava trattata" ha evidenziato l'esponente della Giunta.

Quanto a norme già in essere Pizzimenti, citando la legge 2 del 2000, ha chiarito "che si tratta di un provvedimento messo a punto per interventi specifici sul patrimonio dei centri storici, sul quale nessun sindaco ha ottenuto risorse per la manutenzione stradale". ARC/LP/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità: Pizzimenti, ddl 83 risponde a esigenze dei Comuni

TriestePrima è in caricamento