VIOLENZA DONNE: PANARITI, FVG ADERISCE A INIZIATIVA POSTO OCCUPATO

Trieste, 18 nov - L'assessore alle Pari Opportunità Loredana Panariti ha comunicato alla Giunta regionale l'adesione del Friuli Venezia Giulia all'iniziativa Posto Occupato. Vista l'imminente concomitanza della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre prossimo e in relazione alla quale l'Assemblea generale delle Nazioni Unite rinnova a tutti i livelli di Governo, ogni anno dal 1999, l'invito a organizzare attività di sensibilizzazione nei confronti delle donne che hanno subito violenza, Panariti ha aderito a Posto Occupato, un'iniziativa spontanea nata a Messina nel 2013 e promossa dall'editrice della rivista on line La Grande Testata.

"Si occupa - spiega Panariti - un posto in un cinema, in un teatro, su un treno, sulla metro, a scuola, al lavoro, negli uffici, nelle sale di attesa per lasciare un segno della nostra presenza, con un giornale, una borsa, un mazzo di chiavi per testimoniare che quel posto è mio e tornerò a occuparlo".

"Per le troppe donne vittime di violenza - aggiunge Panariti - questo non sarà più possibile, perché uno sconosciuto, un ex, un amante o un marito, ha posto fine alla loro vita, ha cancellato la loro esistenza e il posto che esse occupavano nella nostra società".

"A questo proposito - annuncia l'assessore - presso gli uffici della direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche giovanili, Ricerca e Università della Regione verranno esposti cartelloni di adesione e Occupati Posti, gesti simbolici, ma concreti che ci avvicinano a questo dramma, testimoniando l'attenzione quotidiana alle violenze perpetrate e la volontà che esse vengano ricordate, per non dimenticare un'assenza che avrebbe dovuto essere presenza".

Per dar supporto alle donne che stanno uscendo dalla spirale della violenza di genere e piano piano stanno riconquistando la propria vita e la propria dignità, l'imminente operatività del Progetto Matelda (che prenderà il via il 23 novembre prossimo) vuole essere un fatto concreto e un aiuto reale.

Questo intervento prevede percorsi personalizzati di sostegno alla situazione occupazionale femminile, riferisce l'assessore Loredana Panariti, dando accesso a strumenti e servizi che favoriscono la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro.

Per questo Progetto sono stati stanziati circa 300.000,00 euro destinati all'erogazione di contributi economici per le donne impegnate in percorsi di uscita da situazioni di violenza, affinché possano acquistare tramite voucher di lavoro accessorio, o attraverso l'attivazione di un contratto di lavoro domestico, dei servizi di baby sitting in aggiunta o in alternanza all'utilizzo dei servizi educativi e di comunità.

ARC/Com/RED



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento